Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 30 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 31 dicembre 2011 – Ultimo giorno, Inalca Castelvetro, botti, mali da carne, predazione organi, non-violencia…



Care, cari,

ci siamo, questo è l’ultimo giorno del 2011 domani inizia il fatidico 2012.... Nisargadatta mi aveva detto “non esiste domani c’è solo oggi”. Ed è vero, solo che siamo abituati a definire l’oggi in segmenti ed ogni segmento ha un numeretto con un inizio ed una fine sulla base dell’esperienza empirica di giorno e notte. Insomma diciamo che stasera ci siamo dati appuntamento per la “Notte senza Tempo”. Fate ancora in tempo a partecipare, informandoci al 333.6023090.

Inalca di Castelvetro - In questi giorni mi trovo in Emilia a trascorrere le festività di fine anno con la mia compagna Caterina.. il 28 dicembre c’è stata qui a casa una riunione canterina, in onore a Shiva, il Distruttore di tutte le forme. Egli viene descritto come un Sadhu (monaco errante) cosparso di cenere, nudo, che si aggira nei crematori ed è seguito da un’orda di fantasmi e dei della morte….. Beh.. ad un certo punto la discussione è andata a centrarsi sul tema di un impianto per la produzione di sego e grassi animali e loro successiva utilizzazione per la produzione energetica che dovrebbe essere installato presso una azienda Inalca di Castelvetro. Le ragazze che hanno partecipato ai canti erano preoccupate per le possibili conseguenze infestanti di un tale “bruciatore” e dicevano di aver firmato una petizione contro e di voler aderire ad un comitato di cittadini che sta contrastando l’iniziativa…” – Continua: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/2011/12/30/riciclaggio_cadaverico.html

Inalca di Castelvetro – Integrazione tecnica sull’articolo soprastante: “Da una ricerca che ho fatto su internet ci sono dei video delle riprese che sono state effettuate nel corso di un incontro organizzato da quelli del comitato contro l'inceneritore dell' INALCA con rappresentanti dell'azienda; poi c'era il dott. Stefano Montanari, che è un ricercatore esperto di inceneritori e nanoparticelle..” –Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/30/castelvetro-mo-integrazione-tecnica-sullimpianto-a-biomasse-di-origine-animale-dellinalca/

Scie chimiche – Scrive Roberto Falvella: “Scie chimiche …….. ed altre 330 CACCHIATE ONLINE" è stato pubblicato anche su agora vox italia, rubrica ambiente, ne è seguito un lungo dibattito. ma alcuni continuano a "credere" a queste notizie false ed inverosimili, fenomeno allarmante…”

Malattie – Scrive Franco Libero Manco: “Perché nonostante la consapevolezza del danno che possono procurare alla salute la carne, il pesce, i derivati da animali, gli zuccheri raffinati, gli alimenti industrializzati, i medicinali di sintesi, gli integratori, le droghe in genere, certa gente continua a farne grande uso disposta a rischiare di ammalarsi piuttosto che adottare uno stile di vita più sano e naturale? Perché nonostante siano evidenti e riconosciuti i danni collaterali procurati dall’uso di farmaci la stragrande maggioranza delle persone continua a frequentare a frotte le farmacie e a farsi prescrivere farmaci per ogni sintomo che potrebbe neutralizzare eliminando la causa mediante un più parsimonioso stile di vita?” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/30/franco-libero-manco-malattie-perniciose-a-cui-vanno-incontro-i-non-vegetariani-e-programmi-ava-2012/

Beni dello stato – Scrive Giancarlo Benvenuti: “Recita un detto popolare" Quel che vendi non è più tuo " infatti va in mano agli speculatori . Se invece fosse avviata la strada del recupero, di tante caserme dismesse, sto parlando della mia città, Firenze, si potrebbe utilizzare tutto quello spazio per creare nuovi musei, esponendo il materiale artistico antico, sepolto nei sotterranei dei vecchi musei,che si dice sia tanto, assieme a quanto di meglio sia attualmente prodotto. Ci sarebbe lavoro per il recupero degli edifici, per il restauro degli oggetti, per l'esposizione al pubblico. Stranieri e connazionali, non fa differenza. Si darebbe sviluppo alle scuole di specializzazione, con lo sviluppo della mente , non solo, ma pure delle mani. E forse si eviterebbe in seguito, la distruzione di belle cose per sostituirle con altre che ad essere dichiarate indegne di questa città, mi sembra poco. Invio i migliori saluti ed auguri di tanta fortuna a questa città ed ai suoi abitanti”

San Benedetto del Tronto – Scrive Sara Di Giuseppe: “Ci sono i sindaci con le palle e i sindaci senza. Quelli con, emanano ordinanze comunali che vietano i botti di fine anno. Quelli senza, sono "accorati". Gasparhosis II° è "accorato". Non vieta i botti. E scrive un comunicato/letterina a babbo natale "affinchè si limiti al massimo l'utilizzo dei petardi" e bla e bla e bla...” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/san-benedetto-del-tronto-gasparhosis-ii.html

Movimento dei forconi - Scrive Emidio Orsini: "Torniamo a parlare della Cassazione De Masi, n. 46669/11, perché ciò che indigna è constatare l’indifferenza a fronte di una sentenza del massimo organo giudiziario che ha affermato che i Banchieri, (cioè quelli che non falliscono mai perché vengono finanziati col sudore dei contribuenti) sono usurai, ma senza volerlo. Però l’Utente strozzato, al quale hanno distrutto la vita e ridotto sul lastrico, può esultare perché ha la facoltà di “…espletare l’azione risarcitoria civile…” … a Babbo morto!!!. Ed accettiamo tutto ciò supinamente. A questo punto ci si dovrebbe interrogare sulla dignità di una Nazione che di fronte a siffatti pronunciamenti non interviene per consentire un immediato ristoro alle vittime. Occorre uno scatto d’orgoglio(clicca qui).Perciò sosterremo la “Rivoluzione” che partirà dalla Sicilia il 16 gennaio 2012 dagli amici del “MOVIMENTO dei FORCONI”, che abbracciamo con simpatia"

Botti di fine d’anno – Lanciata una petizione nazionale dalla LAC per vietare i botti di fine d’anno, causa di spavento e morte di uomini ed animali ..” – Continua:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/no-ai-botti-di-fine-anno-petizione.html

Campagna Agricoltura Contadina - Scrive Roberto Li Calzi: "..personalmente condivido le decisioni operative ed in particolare il tema dell'accesso alla terra ma fin dall'inizio abbiamo aderito alla campagna per l'agricoltura contadina sia come consorzio siciliano legallinefelici (consorzio, non associazione), sia come associazione siqillyàh, il consorzio è il principale promotore e fortemente impegnato in questo momento e lo sarà fino a fine primavera nella campagna SBARCHINPIAZZA, che vedrà numerose manifestazioni (quasi una a settimana, probabilmente, ma forse anche più, in molte città italiane) si può ben immaginare che non rimangano forze sufficienti per fare altro, oltre alla normale operatività quel che si potrebbe immaginare è di utilizzare SBARCHINPIAZZA per essere presenti anche come CAMPAGNA PER L'AGRICOLTURA CONTADINA ma chi? Peraltro, il tema principale della CAMPAGNA è più affine alle finalità statutarie di Siqillyàh, pertanto metto in cc il direttivo dell'associazione, di cui non faccio più formalmente parte, per opportuna scelta di rotazione degli incarichi, onde sollecitarne un'attivazione specifica sulla CAMPAGNA per la stessa finalità metto in cc il gdl sud perchè ritengo che da sud riparta l'italia, e credo che possa nascere un interesse particolare rispetto alle tematiche relative all'accesso alla terra chissà che non vengano anche da lì dei contributi alla nostra CAMPAGNA.."

Multinazionali – Scrive Popolo Sovrano: “In base ad una legge, la numero 311/2004 articolo 1 comma 429 le grandi multinazionali come appunto Ikea, Auchan, Carrefour etc. etc. etc. con sedi in paradisi fiscali, pagano le tasse dove hanno la loro sede legale. Il bottegaio, parliamoci chiaro "U' Putekar'" o "A' Putec'" se non batte lo
scontrino fiscale becca un verbale che arriva anche a mille euro. STÀ BENE
ovviamente a chi non ha tale problema visto che ha le mani in pasta alle multinazionali. O ha sedi legali dei suoi affari in paesi che non tassano!” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/compri-dalle-multinazionali-le-tasse-le.html

Namir – Scrive Luana De Rossi: “TRA UNA ECONOMIA in cui non si prevede lo sviluppo ma sopravvivere al risparmio e in cui fanno girare voci che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilita' ,cosa falsa perche' non siamo ne' in merica ne' americani. dove stanno organizzando con questo giochetto una societa' futura fatta di giovani schiavi e inesistenti vecchi, la soluzione sta nell'imparare in fretta a ballare..”

Antipredazione – Scrive Nerina Negrello: “Si deve imparare a diffidare delle diagnosi mediche, soprattutto nell'ambito dei comi da trauma cranico. L'affidamento acritico favorisce la degenerazione della sanità ed il crimine. I fatti raccontati nell'articolo del Corriere della Sera del 19 dicembre 2011, che segue, dimostrano ancora una volta che la "morte cerebrale" è una finzione utilitaristica e che alla richiesta dei medici di donare gli organi va risposto un NO categorico, totale, duro. La richiesta di organi è sempre un atto crudele, scandaloso, tragico, vile e ricattatorio…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/dato-per-morto-salvato-dallespianto.html

Auguri americani: “Paolo, This holiday has felt a bit like one last long, deep breath before we plunge into 2012. This time next year, I don't want us to have any regrets. I want to be able to say we rose to the task, and got it done. We've all got some work to do right now. Over the next 11 months we've got an organization to grow, voters to register, and people to get fired up…”

Nonviolencia de Toni Segarra – “La no-violencia se ha pregonado una y otra vez en política, en religión y por diferentes líderes. La no-violencia no es un hecho, tan sólo es una idea, una teoría, un montón de palabras; el hecho real es que somos violentos, es un hecho, es ‘lo que es’. Pero no somos capaces de comprender ‘lo que es’ y por eso, inventamos esa tontería que llamamos la no-violencia, lo cual genera un conflicto entre ‘lo que es’ y ‘lo que debería ser’. Mientras persigamos la no-violencia estaremos sembrando la semilla de la violencia; es algo tan obvio. Así pues, ¿podemos mirar juntos ‘lo que es’ sin evadirnos, sin ningún ideal, sin reprimirlo o escapar de ‘lo que es’?” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/toni-segarra-la-no-violencia-no-es-un.html

Vi lascio al vostro destino, Paolo/Saul

…………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Commetti un solo errore: scambi l'interno per l'esterno e viceversa. Ciò che è dentro di te, lo prendi per ciò che è fuori, e il fuori per ciò che è dentro. La mente e i sentimenti sono esterni, e tu li credi interni. E ritieni che il mondo sia esterno, quando non è che una proiezione della tua psiche. È questo il grosso equivoco, e nessuna nuova esplosione potrà rimuoverlo. Non c'è altra via che sapertici fuori" (Nisargadatta Maharaj)

giovedì 29 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 30 dicembre 2011 – Rilancio economico ecologico, Cina e Giappone, Giorgio Bocca, Israele, Nisargadatta Maharaj

Preparazione per la passeggiata notturna del 31 dicembre 2011 a Spilamberto.. Prenotare al 333.6023090

Care, cari,

Rilancio economico ecologico – …abbiamo parlato delle disastrose iniziative del monti mario, detto il bancario, per rilanciare l’economia attraverso la vendita di beni pubblici, soprattutto le terre demaniali, etc. stamane giunge la proposta alternativa di Benito Castorina, referente per l’agricoltura della Rete Bioregionale Italiana, per una migliore utilizzazione dei beni pubblici da usare per un rilancio delle attività produttive concretamente utili alla nazione. Egli tra l’altro scrive: “…I pensionati possono salvare l’Italia, utilizzando le loro entrate fisse per la realizzazione di progetti agroindustriali che riportano benessere e rendono appetibile per i giovani il ritorno alle attività agricole, creando nuove forme di comunità, nuovi modelli di aggregazione per restituire al quotidiano i debiti spazi sociali e di relazione…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/benito-castorina-leconomia-riparte-con.html

Cina e Giappone unite contro il dollaro - Scrive Enrico Piovesana: "Giornali e Tg non ne parlano, ma per gli ambienti finanziari globali è la notizia-bomba di queste festività natalizie: la seconda e la terza economia mondiale,” Cina e Giappone, hanno siglato un accordo che prevede l’abbandono del dollaro americano come valuta utilizzata negli scambi commerciali tra le due nazioni asiatiche, consentendo quindi un interscambio direttamente in yen e yuan. Finora, circa il 60 per cento degli scambi commerciali tra Cina e Giappone vengono regolati in dollari. L’intesa, siglata lunedì a Pechino al termine dell’incontro tra il premier cinese Wen Jiabao e il primo ministro giapponese Yoshihiko Noda, è un chiaro segnale di sfiducia delle due potenze economiche asiatiche nei confronti della travagliata area euro-dollaro. Questa mossa viene interpretata dagli economisti come il primo passo concreto del governo di Pechino per far diventare la moneta cinese, lo yuan (o renminbi), una valuta di riserva globale sostitutiva al dollaro. Cosa attualmente non ancora possibile, vista la non completa convertibilità della valuta cinese”

Giorgio Bocca – Scrive Roberto Falvella: “…grande scrittore contemporaneo, grande giornalista, grande italiano. Sottoscrivo ed aggiungo: grande laico, ecc.”

Giorgio Bocca – Fa ancora parlare pro e contro la figura di Giorgio Bocca, da poco scomparsa dalle scene della vita fisica, qui se ne occupa Gianni Donaudi che tra l’atro scrive: “…A suo favore, invece, c'è la sua polemica contro le cattive abitudini delle masse italiote ("tengo famiglia") la passione per trasmissioni cretine, i casi patetici spettacolari come Alfredino,gli innumerevoli "tic" che affliggono molti nostri connazionali da Palermo a Bari, da Napoli a Roma da Torino a Milano) , il non sapere apprezzare le gite in montagna (per la quale Bocca nutriva una quasi sacralità), portandosi le pentole per cucinare gli eterni- Spaghetti e carne e salsiccie alla "brace", inquinando poi i prati, oltrechè con i rifiuti di plastica anche col rischio di pericolosi incendi…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/un-parere-su-giorgio-bocca-di-gianni.html

Ed ancora Giorgio Bocca – Commento di Gianfranco Paris al parere di Laconico, espresso ieri: “Wikipendia non è la nuova Bibbia, pubblica pezzi di chicchessia, anche di coloro che esercitano la professione della diffamazione per scopi di parte, senza verifica alcuna. Molti addirittura si autolodano. E' certo che in circa 70 anni di coerente antifascismo Bocca si è fatto molti nemici e denigratori. Ed è certo uno di costoro che ha scritto quella cosiddetta biografia di cui parla Leonida Laconico. Chi non capisce questo non ha capito niente della informazione telematica che, appunto per questi limiti, è più dannosa che utile. Ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni, ma lo deve fare a viso aperto e assumendosi la responsabilità di quello che scrive in prima persona, non nascondendosi dietro alla sigla Wikipendia, con lo stesso coraggio con cui Giorgio Bocca fu capace di autocritica e con 70 anni di coerenza. E chi legge wikipendia deve essere consapevole di questo, ed operare le necessarie verifiche su testi attendibili e non di parte. Buon Anno a tutti…”

Mia rispostina: “Su wikipedia hai perfettamente ragione.. Strano però che questo personaggio Giorgio Bocca abbia sollevato così tante polemiche..”

E Beppe Grillo - Anticipa Joe Fallisi: “Sì, è proprio vero: ciò che occorre, contro questa Casta onnivora, delinquenziale, mafiosa, inetta e ubiqua (destracentrosinistra) è una RIVOLUZIONE, esattamente come nel 1789. E si tratta di una situazione così TRAGICA, che a dire la verità dev'essere un comico..." – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/divertimento-e-risate-assicurate-salvo.html

Polizia europea - Commento di Claudio Moffa all'articolo pubblicato ieri su Eurogendfor: "PRATICAMENTE NESSUNO NE PARLA, E' VERO. QUALCHE ECCEZIONE, SOLANGE MANFREDI E AL CONVEGNO IL NUOVO LEVIATANO, L'AVV. FORTUNA, DA CUI HO APPRESO PARTICOLARI ALLUCINANTI DI QUESTA STRUTTURA GOLPISTA. Cordiali saluti”

Israele e la baby peccatrice - Scrive Elisabetta Rosaspina: " Gli ebrei ultraortodossi considerano peccaminosi anche i bambini vestiti in maniera troppo colorata. Non succede neanche in Arabia Saudita, neanche in Afghanistan!" - Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/29/elisabetta-rosaspina-israele-e-la-baby-peccatrice/

Israele e la pulizia etnica – Revocata la residenza di 70.000 palestinesi nella città di Gerusalemme. Prevista marcia pacifica di protesta con adesioni da tutto il mondo il 30 marzo 2012. Informazioni per l’adesione ed articolo esplicativo qui:
http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/stop-ethnic-cleansing-of-jerusalem.html

Milano vegetariana – Scrive Denise Nobili: “Venerdì 13 Gennaio 2012 ore 21.00. Ass. Coscienza e Salute, via Desenzano 8, Milano – 0248712963 MANGIAR SANO E NATURALE E DISINTOSSICAZIONE VEGANIC: QUALI STRATEGIE? Il relatore affronterà gli argomenti correlati, suggerendo consigli pratici e spunti di riflessione. Relatore: Dott. Michele Refoli. Info. info@coscienzasalute.it”

Turismo ecologico – Scrive Econews: “Governo Monti batti un colpo: il Turismo/paesaggio è la principale industria nazionale! Fallito il Governo Berlusconi, evaporati i Partiti, salvata l’Italia dal disastro (buona l’idea un Governo senza deputati) ….. dopo 4 anni di barzellette e bungabunga, ricominciamo a parlare di cose serie. Non le Grandi Opere, ma Turismo, Paesaggio ed Ambiente sono l’uovo di colombo per coniugare Crescita, Economia ed Ecologia”

Capita quel che capita – Scrive Sara Laurencigh: “A volte capita che ci si chiede come si fa ad essere o diventare uomini o donne. E qua, purtroppo le immagini che crediamo rappresentino tale meta e che tentiamo di riprodurre man mano si demoliscono sotto i nostri i passi. L' anima parla all'uomo, ed il suo linguaggio gli è spesso incomprensibile. Il suo percorso ha in sè il calore di un abbraccio e la luce del mattino…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/29/sara-laurencigh-a-volte-capita-che-si-nasca-uomini-o-donne/

Pensione mancata - Scrive Marco Polga: "Nell'anno 1972 ho firmato simbolicamente un contratto con l'INPS: Versando contributi per 35 anni, alla scadenza riceverai una pensione. A - Anno 1995 "dopo 23 anni" di regolare contribuzione" a 12 anni dal traguardo, l'accordo non regge più: devo versare contributi per 40 anni (5 anni in più, costo per il sottoscritto 20% in più). B - Anno 2011, a 12 mesi dal cosiddetto traguardo, ulteriore modifica al contratto INPS: devo versare contributi obbligatori per 42 anni (altri 2 anni in più, altro 7% sempre sui 35 anni). Chiaramente se ve ne siete accorti, non ho conteggiato quanto ho già perso per la prima manovra del 1995 punto A. Dimenticavo, che se "forse" in data 15/01/2015 andrò in pensione (non so se maturerò/percepirò per i 2 anni ulteriori di lavoro in più, e qualche ulteriore finestra), perderò sicuro, almeno il 2% di quanto dovrei ricevere non avendo raggiunto i 62 anni. Oltre a quanto sopra ci sono le tasse aggiunte genericamente a tutti ed a chi come me si è fatto con notevoli sacrifici il regalo di avere una casa, aggiungiamo anche la nuova I.M.U. sulla 1° casa"

Nisargadatta Maharaj - La cosa più rilevante che ho percepito col vecchio Nisarga è stata la sua capacità d'intuizione.. la sua abilità nel trovare la giusta risposta basandosi su un semplice sguardo.. e siccome anche io sono avvezzo a questa tattica.. la corresponsione fu particolarmente significativa... Alla fine uscii soddisfatto di aver avuto le risposte nei miei termini.. con fatti concreti e non con chiacchiere.. I fatti li puoi vedere descritti nella storia. Mi è stato di grande ausilio osservare l'indifferenza con la quale esponeva il suo male.. una bocca sbavante come fosse un fiore... Per comprendere appieno il senso di quell'incontro ho dovuto però aspettare qualche anno.. avvenne nel silenzio della campagna (costal) in Andra Pradesh, seduto per tre mesi davanti alla mia capanna nel villaggio di Jillellamudi, alla presenza della mia Madre Anasuya... Advaita più tremenda dello stesso Nisargadatta. Un viaggiatore mi mise in mano Io sono Quello e così appresi anche l'insegnamento "letterario e formale" di Nisarga.. ed infine compresi tutti i significati dei gesti e delle poche parole. e degli sguardi e.. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/nisargadatta-maharaj-come-io-lho.html

Così anche per oggi è fatta! Ciao, Saul/Paolo

……….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Quando non può più lottare contro il vento e il mare per seguire la sua rotta, il veliero ha due possibilità: l'andatura di cappa che lo fa andare alla deriva, e la fuga davanti alla tempesta con il mare in poppa. La fuga è spesso, quando si è lontani dalla costa, il solo modo di salvare barca ed equipaggio. E in più permette di scoprire rive sconosciute che spuntano all'orizzonte delle acque tornate calme. Rive sconosciute che saranno per sempre ignorate da coloro che hanno l'illusoria fortuna di poter seguire la rotta dei carghi e delle petroliere, la rotta senza imprevisti imposta dalle compagnie di navigazione" (H. Laborit)

"...La Verità è una terra priva di sentieri... non può essere portata al nostro livello, piuttosto noi dobbiamo salire al suo... non si può portare la cima della montagna in una valle... allo stesso modo non è possibile organizzare un credo, una fede... sono aspetti intimi, non si possono, né si devono organizzare... se lo fate muoiono, si cristallizzano, diventano convinzioni sistematiche, sette... o religioni da imporre forzatamente agli altri... quando create organizzazioni con questi propositi, divengono puntelli, menomazioni, catene, che vi ostacoleranno sino a mutilarvi, vi impediranno di riconoscere la vostra unicità... il vostro unico ed esclusivo modo di procedere verso la Verità... nel preciso istante in cui iniziate a seguire qualcuno cessate di seguire la Verità... intendo determinare un cambiamento specifico nel mondo, e realizzerò questo mio proposito con imperturbabile concentrazione... intendo liberare l'uomo da tutte le gabbie, da tutte le paure... voglio impedire che si creino nuove dottrine o filosofie, e che si fondino nuove religioni o nuove sette..." (Jiddu Krishnamurti)

mercoledì 28 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 29 dicembre 2011 – Madeinem, terre demaniali, agricoltura contadina, Eurogendfor, ecologia sociale, sincretismo religioso



Care, cari,

Madeinem – Alcuni giorni fa, poco prima di Natale, abbiamo fatto un incontro a casa di Maria, dell'azienda agricola La Bifolca di Vignola, membro di Agriobio E.R., per parlare di attuazione bioregionale e di come coniugare il bioregionalismo con la cultura locale. A raccontare la loro esperienza, oltre ad Aldo, Caterina, Maria, etc. c'era l'organizzatore del Madeinem, Fabrizio Dal Borgo, il quale ci ha parlato della sua avventura di cantatutore dialettale e del suo tentativo di coniugare canti popolari e agricoltura ed artigianato locale. Il suo è un progetto bioregionale degno di nota, che andrebbe proposto e rilanciato in ogni bioregione italiana, in modo da coniugare "cultura e coltura". Ricordo che tale esperimento era stato da noi tentato anche in un incontro bioregionale tenuto a Calcata alcuni anni fa.. (alla fiera delle arti creative) in cui l'esposizione di prodotti agricoli e artigianali era abbinata a canti e poesie tradizionali e dialettali. Ciò non toglie nulla alla originalità del progetto Madeiner che è nato spontaneamente ed autonomamente in Emilia Romagna senza che nulla sapessimo l'uno dell'altro... Evidentemente questo è un filone "spontaneo" che chiama attenzione nell'attuazione del bioregionalismo. Così, ammucchiati vicino ad una stufetta a legna, con davanti un piatto di polenta e lenticchie ed un insalatina di verza di campo, la descrizione degli eventi passati e dei progetti futuri è andata avanti.. Ovviamente Fabrizio è stato invitato a partecipare all'Incontro Collettivo Ecologista che si terrà ad Aprilia il 22, 23 e 24 giugno 2012, per allietare le serate con la sua chitarra e le sue canzoni emiliane. Ed ora ecco cosa scrive Fabrizio Dal Borgo: “Ciao Paolo, grazie per la bella serata trascorsa da Maria, sul bioregionalismo, davvero interessante! E grazie ad Aldo (e Maria) che legge in copia. Per ora ti mando questo breve riassunto e minipresentazione del Madeinem, di cos'abbiam fatto finora e delle prossime "avventure". Nei prossimi giorni spero di riuscire a mandarti anche qualcosa di più strutturato, purtroppo (e per fortuna) è stato un anno davvero pieno e ho avuto poco tempo di mettermi in pari, ahimè, col lavoro!” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/madeinem-made-in-emilia-romagna-terra.html

Giorgio Bocca – Scrive Gianfranco Paris: “Gianfredo Ruggiero (vedi Giornaletto di ieri) giudica con superficialità Giorgio Bocca vittima della propaganda fascista, come lo fu la stragrande maggioranza degli italiani della sua età. Quei giovani furono fascisti e condivisero il razzismo perché non avevano la possibilità di capire ciò che accadeva fuori del loro paese. Bocca ha avuto il coraggio dell'autocritica che l'ha fatta in concreto scegliendo di fare il partigiano, come molti altri suoi coetanei, anziché fare il milite della repubblica di Salò. In questa sua scelta è stato coerente, senza averne un gran che, anzi..., per 70 anni. Non è bastato? Bocca non è stato solo un grande scrittore contemporaneo, è stato un grande giornalista e un grande italiano, figlio del suo tempo…”

Giorgio Bocca 2 - Parere altro di Leonida Laconico: "Il rispetto per chi muore non può esimere di tracciarne un profilo professionale obiettivo. Infatti è inconfutabile che l’ipocrisia del pennivendolo Giorgio Bocca sia inferiore solo a quella della “grande Informazione progressista”. Basta una semplice sbirciatina al suo curriculum (vedi anche Wikipendia) per demolire l’immagine decantata da tutti i ben allineati media. Sarebbe sorprendente, se non fosse già assodata la loro peggior faziosità, la loro distratta ricostruzione di una figura che fino al 1942 è stato un acceso fascista ed antiebraico, poi , al mutar del vento, partigiano, poi leghista, poi, dopo aver munto Fininvest (leggi Berlusconi), talmente antimeridionalista da sconfinare nel razzismo..."

No alla vendita delle terre demaniali - Forse non tutti sanno che l'art.7 della legge del 12 novembre 2011 programma in tempi rapidi l’alienazione (vendita) dei terreni agricoli demaniali. La fine arguzia degli emendamenti apportati dal più recente Dercreto Monti è addirittura peggiorativa estendendo il provvedimento ai terreni “a vocazione agricola”. Eccoci dunque arrivati a quella che potrebbe essere l'ultima tappa di un oscuro cammino iniziato 2 decenni fà circa, un processo di svendita dei beni pubblici a privati in nome di una più efficente gestione, come se la logica del profitto privato avesse mai reso dei servigi alla collettività.…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/28/agricoltura-contadina-la-vendita-delle-terre-di-proprieta-pubblica-deve-essere-fermata/

Terre demaniali - Scrive Giorgio Quarantotto: "Dici cose molto giuste... é che la gente dorme davanti alla TV privata. Metto in lista questo articolo assieme a quello relativo alla vendita del bene acqua comune. Grazie - sono come voi vegetariano"

Terre demaniali - Stralcio di un commento di Danilo D'Antonio sull'articolo soprastante: "Quella di difendere le ormai diminuite terre demaniali è una battaglia di poco conto. Così come lo sono state tutte le battaglie che avete combattuto, compresa quella dell'acqua pubblica. Sono di poco conto perché, senza andare alla ragione ultima di questi biechi fenomeni di svendita del bene comune, senza capire che i politici fanno e faranno sempre gli interessi dei vari potentati finché avranno intorno a loro acritici statali, gli eredi dei medievali bravi e bravacci, voi non otterrete mai nulla di decisivo e definitivo. Perché fintantoche intorno al potere rimarrà la cortina fascista di una Funzione Pubblica fidelizzata ciecamente al potere con l'assunzione a vita in ruoli che così perdono l'appellativo di pubblico, il potere potrà fare quello che cavolo gli pare e piace e nessuno di noi potrà farci nulla. Per cui indirizzate bene le vostre energie: finalizzatele alla comprensione di cosa sia una RES PUBLICA e di come essa vada gestita...."

2012 – Scrive Franco Farina: “Ciao! Le giornate si allungano. Il 2011 sta contando i suoi ultimi giorni e le sue ultime ore. Scivoleremo nel 2012. I nostri propositi saranno le cose che creeranno il prossimo anno e daranno vita a questo tempo. Tanto vale farli e anche positivi e grandi propositi. Non pensare in piccolo pensa in grande!”

Agricoltura contadina – Ricevuto il resoconto della riunione tenuta a Firenze il 18 dicembre 2011 sul tema dell’Agricoltura Contadina.. Di questo argomento sicuramente parleremo durante l'Incontro Collettivo Ecologista previsto ad Aprilia (nel podere del vetiver) dal 22 al 24 giugno 2012 (Solstizio Estivo). Cercando di coinvolgere ambiti amministrativi regionali e nazionali per il rilancio della proposta dell'Agricoltura Contadina… - Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/resoconto-dellincontro-annuale-campagna.html

Passera et equitalia - Scrive Fabrizio Belloni: "Ci risiamo. Non ne può fare a meno. Abituato a fare il bancario, cioè "mano rampante in portafoglio altrui", l'esimio ministro Passera ha vomitato la solita passerata. Visto che lo Stato non vuole pagare in termini civili i propri debiti, il Nostro ha ribadito l'ipotesi di pagare i privati fornitori con Titoli del debito pubblico. Siamo alla follia, lo ho già detto: il signor ministro vorrebbe pagare debiti con altri debiti. Fra anche solo dieci anni questa sarà una barzelletta che girerà nelle scuole. E' curioso: lo Stato, attraverso la sua squadra di mercenari, equitalia, è arrivata a pignorare la casa di una ragazza che fungeva da interprete presso un tribunale. Lo Stato non pagava la regolare fattura che la traduttrice aveva emesso; la traduttrice non era perciò in grado di pagare l'IVA della fattura suddetta. Quindi equitalia le ha pignorato la casa. Pazzia. Pazzia criminale. E non mi si venga a dire che sono incrostazioni burocratiche: è pazzia da caduta dell'Impero Romano. Che però era vissuto, prosperato e diventato luce di civiltà per mille anni, lasciandoci ancora oggi eredi della sua LEX. Qui siamo alle passerate ed a equitalia. Quousque tandem...."

Globalizzazione forzata – Con Eurogendfor si compie un ulteriore piccolo passo verso quella omologazione di tutti gli Stati in un ordine mondiale che prima o poi dovrà concretizzarsi in una Repubblica Universale. Una Polizia unica, come un unico Esercito planetario sono infatti i cardini e i sistemi di difesa e protezione su cui si costituirà la società mondialista. A poco a poco, da una parte all’altra dell’emisfero, mentre gli Stati perdono potere e significato, i parlamenti sono vuote istituzioni frequentate da approfittatori, tutti, controllati da lobby, le culture, le religioni e le tradizioni vengono relegate a folclore, grazie anche alle possibilità di trasporto e di trasmissione in tempo reale, la Globalizzazione avanza...” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/eurogendfor-la-polizia-al-servizio.html

Pantalone paga - La BCE ha prestato 500 miliardi di euro alle banche europee a un interesse dell'uno per cento per tre anni. Praticamente gratis. Lo ha fatto per far ripartire l'Europa. Per permettere alle banche di riaprire i rubinetti e finanziare l'economia reale, per le imprese che stanno chiudendo alla velocità della luce. Come direbbe Ciro, il mio figlio più piccolo, è un vero barbatrucco. I soldi della BCE non nascono sotto i cavoli, ma sono garantiti dagli Stati della UE, in definitiva sono nostri. Le banche vanno salvate, sono in crisi di liquidità e non si prestano neppure più i soldi tra loro. Inoltre hanno in pancia miliardi di crediti inesigibili e di schifezze finanziarie varie che devono, prima o poi, svalutare. 500 miliardi sono un'ancora di salvezza e, infatti, c'è stata la coda dei banchieri per ottenere il prestito come per i saldi di fine stagione. Le banche, però, fanno le banche. E' nella loro indole usuraia. I capitali vanno investiti dove è più alta la remunerazione. Dare soldi a un'azienda in difficoltà o a una start up è un rischio. Comprare titoli pubblici lo è un po' meno. Deve fallire un intero Stato. E allora è probabile le banche acquisteranno i titoli di Stato dei Pigs, quelli con gli interessi più alti, dal 6/7% in su. Un guadagno netto garantito. E anche un gesto nobile. Il prestito accordato dalla BCE coprirebbe per tutto il 2012 l'intero fabbisogno di Italia e Spagna. L'Europa sarebbe salva. Qualcosa in questo gioco di prestigio però non torna. Per salvarci e collocare il debito pubblico dobbiamo pagare interessi altissimi alle banche con soldi prestati da noi attraverso la BCE. Le stesse banche, a iniziare da quelle francesi e tedesche, che hanno venduto a piene mani titoli italiani e spagnoli nell'ultimo anno. E che ora li ricompreranno con interessi quintuplicati. La ragione si smarrisce in questo labirinto. In questo Giro di Bot. Perché riconoscere gli interessi a banche private che comprano il nostro debito prestandogli i soldi? Compriamocelo da soli il debito, con il Tesoro o la Banca d'Italia, almeno gli interessi li pagheremo allo Stato. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure..

Asinara asinina - Scrive Pier Mauro: "E' apparso un articolo su un quotidiano intitolato "All'asta le vacche e i vitelli dell'Asinara", che spiega che l'Ente parco dell'Asinara sta mettendo all'asta le 29 mucche che vivono sull'isoletta per sostituirle con delle fattrici giovani che siano della stessa razza per non perdere la genealogia storica degli animali dell'Asinara, più 17 vitelli. Che razza di parco è uno che vende gli animali che ci vivono per mandarli al macello? E che li vuole "cambiare" con altri di "nuovi", come fossero prodotti di consumo? Esprimere solidarietà a: marrasma@hotmail.com"

Il soggetto – Scrive Donato Bilancia: “Io purtroppo (lo dico sinceramente) ho una mentalità arcaica, almeno di certo per quanto riguarda le malattie dell'animo. Penso cioè che le diagnosi psichiatriche non siano poi così attendibili (prova ne sia che spesso sono varie e discordi) mentre più reali mi sembrano le constatazioni delle lesioni dell'animo in senso antico, che possono essere da lievi a gravi e che pertanto sono classificabili nella norma tollerabile (quelle che abbiamo anche noi stessi), nel borderline o nella patologia…" – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/chi-e-il-soggetto-nella-psichiatria.html

Separatismi – Scienza Marcia commenta l’articolo di ieri sui separatismi in corso: “Il vero nocciolo della questione è che chi sta al vertice della piramide del potere su questa terra ha, in questo preciso momento storico, assoluta necessità di mettere gli uomini l’uno contro l’altro, altrimenti potrebbero mettersi l’uno insieme all’altro e sconfiggere chi sta violentando la terra, opprimendo i suoi abitanti, derubando i proprio sudditi.. guarda caso i guardiani di questi potentati sono delle conventicole di pseudo-intellettuali che negano ogni valore alla spiritualità. Purtroppo esistono anche degli altri guardiani, i falsi profeti che dicono che tutto si risolverà pensando positivo ed utilizzando il potere della mente/anima per indirizzare l’umanità verso il salto quantico alla fine del 2012… Se non si indirizza il pensiero creativo verso un obiettivo preciso e veritiero non si ottiene nulla, ed il salto quantico è un’illusione per sviare le menti; la new age è un prodotto del pensiero unico globalista che usa la new age ed il suo pseudo-ambientalismo come cavallo di Troia…”

Mia rispostina: “… ottimo e veritiero… e colgo l’occasione per rinnovare l’invito ad iscrivervi al gruppo: http://www.facebook.com/?ref=home#!/groups/195270400546639/ - in cui si parla di spiritualità naturale, laica e pure atea, di nuove e vecchie religioni, di ricerca del Sé, etica e morale purificate da preconcetti culturali, ed altro ancora. La vostra partecipazione ed interventi saranno oltremodo graditi...”

Separatismi – Scrive Affari Italiani: “Ma quale Lega, a tagliare il Paese in due parti ci pensa Trenitalia. La decisione di sopprimere i treni-notte mette in ginocchio il trasporto di un'intera regione. Raggiungere Roma e Milano diventa sempre più difficile. Cancellato lo storico Lecce-Milano, il mezzo che ha accompagnato il boom economico. A piedi pendolari e genitori che andavano a trovare i figli studenti. Una regione che continua a crescere politicamente, turisticamente, e culturalmente, tagliata via come un ramo secco..”

Ed ancora… - Scrive Anthony Ceresa: “Prendo come spunto la recensione più che giusta di Paolo D'Arpini, sui separatismi, lo scollegamento sociale, l’alienazione e la comune matrice spirituale nella casa terra… Quante cose da dire, quante cose da fare, per migliorare la società umana, nonostante il trascorso di parecchi millenni di esperienze vissute. Inizierei da un profondo esame sulla realtà spirituale che penetra le coscienze attraversando l’anima…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/il-sincretismo-spirituale-come-legante.html

Bene anche stavolta siamo giunti in fondo, vi lascio, Paolo/Saul

…………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"In awareness there is no becoming, there is no end to be gained... There is silent observation without choice and condemnation, from which there comes understanding... And all the hidden layers and their significance get revealed..." (Jiddu Krishnamurti)

martedì 27 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 28 dicembre 2011 – Acqua cara, morti in strada, Giorgio Bocca, 120 pecore, Azzurro Scipioni, ecologia sociale…




Care, cari,

ricordate? "La cercano sulla Luna, la cercano su Marte, la cercano su Venere e dove ce n'è tanta e buona la inquinano e la rendono inutilizzabile.." Così scrivevo un paio di anni fa in un articolo in cui denunciavo i modi disastrosi in cui viene gestita la risorsa vitale "Acqua".. che pur non aumentando nè decrescendo sin da quando il pianeta è abitabile ed ospita la vita.. viene ridotta sempre più nella sua forma utilizzabile.. ovvero l'acqua non manca quel che manca è l'acqua potabile.. Ed è con questo meccanismo diabolico che le multinazionali si preparano a sfruttare l'oro blù.. l'elemento di cui nessun essere umano e vivente può fare a meno... Ed anche in Italia, malgrado il referendum, in modi striscianti la privatizzazione procede.. in forma di nuove licenze minerarie per acqua minerale, in forma di aumento delle tariffe dell'acqua pubblica, in forma di sfruttamento sconsiderato delle falde e delle sorgenti, in forma di inquinamento di tutte le acque di superficie, etc. etc. Si arriverà al punto che l'acqua potabile residua sarà talmente poca che per forza di cose sarà venduta a peso d'oro..... e perciò di fatto "privatizzata"... Se non si opera immediatamente per il riuso delle acque bianche, per la depurazuione delle nere e per il risparmio idrico.. quel momento si avvicinerà sempre più.. in barba alla volontà popolare che ha stabilito che l'acqua è un bene comune. Tra l'altro anche a livello geo-politico i nuovi giacimenti ricercati (fonte di ricchezza futura) non sono più quelli del petrolio, gas o minerali.. bensì quelli delle falde profonde dell'acqua...” - Continua:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/risorsa-acqua-continua-subdolamente-il.html

Commento di Giuseppe Turrisi: “Grande Paolo!!! Le cose si apprezzano solo dopo averle perse.... come la libertà.... e l'acqua sarà la prossima.... è proprio vero la peggiore bestia è proprio l'uomo... schiavo della sua ricercata ignoranza... l'imbecillità umana si fermerà solo di fronte alla propria autodistruzione.... c'è un film in cui due evasi su un treno litigano e si massacrano di botte mentre il treno sta per cadere in un burrone.. ed un ragazza dice all'evaso più duro.... "sei proprio una bestia" .... e lui risponde "NO SONO UN UOMO, CHE E' MOLTO PEGGIO"!!!”

Ed ancora sull’acqua, elemento di sopravvivenza, ecco pure un intervento di Mario Liciarelli: “…ci danno a bere un'acqua avvelenata non corrispondente ai parametri di potabilità, ma ci mettono il cloro, IL CLORO!!!!! Ma lo sapete che cosa fà il cloro al nostro organismo? provate ad informarvi!! in questo contesto nonostante il referendum sulla privatizzazione dell'acqua.la stessa è gestita non dai comuni e le bollette invece di essere tagliate del 50% perche non potabile (vedi legge specifica del 1975) vengono raddoppiate politicamente per attappare i buchi di gestione fatti da chi non è riuscito a darcela potabile…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/ed-ancora-sullacqua-elemento-della.html

Liberalizzazioni e grandi opere - Continua il processo di distruzione della nazione da parte di monti mario, detto il bancario. Il premier prepara il Consiglio dei ministri che metterà a punto la cosiddetta "fase due" della manovra, quella che riguarda i provvedimenti per la "crescita" e contro la recessione. Attesi interventi "coraggiosi" sulle liberalizzazioni e il rilancio del project financing per far ripartire le opere pubbliche. Obiettivo: allontanare la prospettiva di un Pil negativo e "zittire" gli oppositori, secondo i quali la manovra contiene solo nuove tasse...."

Giorgio Bocca – Scrive Gianfredo Ruggiero: “Con tutto il rispetto per una vita che si spegne definire Giorgio Bocca un esempio di coerenza, come ha fatto il presidente Napolitano in occasione della sua scomparsa, mi pare alquanto azzardato.Di Giorgio Bocca, valente giornalista e scrittore di forte impronta antifascista, conosciamo la sua storia di partigiano, ben poco sappiamo del suo passato di fascista e razzista. Di quando nel 1940 sottoscrive il “Manifesto in difesa della razza italiana” e di quando, dalle pagine del settimanale della federazione fascista di Cuneo, si scaglia contro gli ebrei rei, a suo dire, del cattivo andamento della guerra. Così si esprime Giorgio Bocca il 4 agosto 1942 sul giornale“ La Provincia Granda”: «…questo odio degli ebrei contro il fascismo è la causa della guerra attuale... A quale ariano, fascista o non fascista, può sorridere l’idea di essere lo schiavo degli ebrei?».Le leggi razziali del 1938 furono una bruttissima pagina della nostra storia la cui responsabilità ricade pienamente su Mussolini e su quanti, per ignavia o convenienza, nulla fecero per evitarla. Fu scritta, però, anche da giornalisti come Giorgio Bocca che per compiacere il regime e agevolare la propria carriera giornalistica contribuirono a creare quella “coscienza razziale” che, per fortuna, non intaccò la natura vera degli italiani. Ricordiamo Giorgio Bocca come un grande scrittore contemporaneo, ma evitiamo di innalzargli un monumento alla coerenza..”

Morti in strada – Scrive Vito De Russis: “Le Istituzioni ed i media italiani insistono nel rappresentare il nostro Paese con una convivenza civile in una condizione di pace; mentre ci informano sulle numerose situazioni di guerre che si combattono nel mondo. Pace e guerre, Guerre e pace. Civili e incivili, Incivili e civili.Generano, così, una enorme confusione sul significato di Pace, di guerra, di civiltà e di inciviltà” – Segue: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/vito-de-russis-guerra-continua-sulle.html

Pecore senza casa - Rinnovato l'appello disperato per adottare pecore, maschi e femmine separati. 120 ovini cercano con urgenza una nuova sistemazione: possono essere adottati a gruppi o singolarmente, e ovviamente si richiede di lasciarli vivere in libertà e senza alcun tipo di sfruttatmento (compreso far fare figli alle pecore femmine e usarle per produrre latte). Chi può adottare alcune di queste pecore (o tutte!) può scrivere a: sara@viverevegan.org o telefonare a: Sara 339 3072181 - Valentina 346 0057947"

Azzurro Scipioni – Scrive Silvano Agosti: “Qualcuno mi chiede di esprimere un mio parere su Internet. Penso che Internet rappresenti la massima occasione di rinnovamento del livello di qualità individuale e collettivo di questa Umanità, da secoli oppressa solo da obblighi e doveri, tormentata dall'alto ad ogni tentativo di avvicinamento alla libertà e di allontanamento dalla sottomissione. La grande notizia che Internet è di fatto un patrimonio davvero a disposizione di tutti e che non è possibile imbrigliarla è un vero balsamo in questi tempi di inquietudini programmate, di smarrimenti globali. Non riuscirò per molto tempo ad abituarmi a questo miracolo in virtù del quale un precoce ragazzino di otto anni può fronteggiare il pentagono con qualche sapiente click…” – Continua con programma:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/27/silvano-agosti-e-lazzurro-scipioni-con-donne-sole-e-poesie-ma-arriva-lanno-nuovo-2012/

Essere/avere – Commento da Fabrizio Belloni: “Commento ad Antony Ceresa, sulla dicotomia essere - avere. Oggi la gerarchia in voga è: apparire, avere, essere, volere. Per me è esattamente l'inverso…”

Serata di canti sotto il manto di stelle del Cielo interiore - Appuntamento mercoledì 28 dicembre 2012 alle 20 e 30 a casa di Caterina, canti. Seguirà un brindisi e prasad. Info. 333.6023090 - circolo.vegetariano@libero.it”

I separatismi e la comune matrice spirituale - In questi giorni in cui gli italiani sono scossi e senza parole per la crisi economica stanno ritornando in auge discorsi corrosivi sulla unità nazionale. Nord contro sud, est contro ovest... Mentre l'Europa stenta ad affermare l'unità politica anche nel piccolo la separazione e lo scollamento sociale divengono più evidenti... Un ritorno al campanilismo mentre la comunità sembra aver perso la capacità di esprimere solidarietà e collaborazione. Ciò avviene persino fra compaesani.. tutti sono oggi inequivocabilmente percepiti alieni da ognuno di noi. Perciò è evidente che lo "straniero" è addirittura visto come un invasore e questo comporta uno scontro continuo fra le parti. Extracomunitari che si coalizzano contro gli italiani ed il contrario. Come si può in tal modo costruire una società umana decente? Mentre non si riconosce più nemmeno un membro della famiglia come nostro proprio come possiamo accettare ed accogliere chi non conosciamo, o pensiamo di non conoscere? Viviamo in un mondo di stranieri e noi stessi siamo stranieri in questo mondo...” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/i-separatismi-lo-scollamento-sociale.html

Vi saluto, Paolo/Saul

…………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"The whole universe is our home and all residing in it belong to our family... Instead of trying to see God in a particular appearance, it is better to see him in everything."
(Neem Karoli Baba)

……..

Giorno dopo giorno senza sostegno
La natura compie un lavoro scrupuloso.
Uno vien rubato e un altro gode
Dal tempo crudele, l'uccello rapace.
Per essero protetto tu devi pagare
E per la tua vita il prezzo è alto
In ogni istante un coltello assassino
Può presentarsi davanti il cammino
Quando arriva quel giorno funesto.
Ti smarrirai dal gregge maestro
Quando il vascello della tua vita
Sconquassata sbatte sulla roccia
Non sparger pianto, prega soltano.

(Adolf Shvedchikov)

lunedì 26 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 27 dicembre 2011 – Jerusalem Post, Rabbi Jehoshoua, scie chimiche, attuazione bioregionale, Shiva Manasa Puja…

Care, cari,

Santo Stefano 2 - Scrive Stefano Panzarasa: "Caro Paolo, grazie per la definizione di santo, vedrò di meritarmela... Per quanto riguarda l'incontro dei precursori a Treia cercherò di venire ma maggio per me è sempre un mese problematico per via degli impegni scolastici e poi mi farebbe piacere stare un pò con te senza confusione (a parte una eventuale presentazione del libro...) Possiamo trovare una data alternativa? Ti invito a guardare e diffondere il bellissimo video sugli abbracci che trovi sul mio blog... Sono contento che tua figlia stia bene. Per quanto riguarda la crisi dopo che si è saputo che gli italiani "nascondono" risparmi di 500 milardi di euro (!) ho ben capito che la crisi è tutta dovuta dall'egoismo del sistema, tantissime persone pensano solo per sé e se ne fregano della comunità, però ora rischiano di affondare tutti... Nel frattempo i poveri sono sempre più poveri... Toccherà ai ricchi il trovare una soluzione? O ci penseranno gli altri per loro? Saranno probabilmente tempi duri e difficili e a questo punto ti invito a guardare gli ultimi due post di MaVi sulla storia dei Pandori e Pandore Resistenti, www.cucinaecozoica.it - quassù sulle montagne sabine è iniziata una piccolissima, pacifica rivoluzione contro il sistema... Un caro saluto"

Mia rispostina: "Caro Stefano salvare capra e cavoli non sempre può riuscire.. Come facciamo a presentare il tuo libro al pubblico ed allo stesso tempo starcene tranquilli da soli? O l'uno o l'altro.. Se vuoi stare tranquillo e fare una bella chiacchierata fra noi vieni quando ti pare a Treia.. Se invece vuoi presentare il libro ed avere un riscontro la manifestazione dei primi di maggio è la più indicata, durerà alcuni giorni.. vedi tu come sistemarti... in seguito ti invierò il programma degli eventi previsti.. Un caldo abbraccio!"

Sionisti potenti – Il Jerusalem Post fa la lista dei 50 sionisti più potenti al mondo, al che NTS fa le pulci, commenta e riporta: “It is so nice for the Jerusalem Post to put up this listing and gloat about these criminals and the power they wield on the planet today. It absolutely makes me sick to see how these monsters have control over so much of our lives and consider themselves as masters over all of us! When the economy collapses, and the world is placed in turmoil, we should take this list and arrest every single one of the criminals on this list!” – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/sion-intelligence-50-most-influential.html

Diatriba ecologista 3 – Scrive Lorenzo: “ciao Paolo, forse la “triade” ha deciso di estromettere dei componenti di un gruppo che non ha mai detto di voler comandare.
Quindi c'è da chiedersi con quale autorità si sono permessi tanto. La cosa ulteriormente interessante è che altre persone del gruppo probabilmente non riterranno di fare e farsi domande su fatti come questi. Manderei certamente le mie note ai singoli componenti ma, la triade non ha mai ritenuto opportuno diffondere a tutti gli indirizzi di tutti. Non solo, ricordo che quando ebbi occasione di chiedere quanti fossimo, per due volte tralasciarono di rispondermi. Dichiarando poi un "62" (se non ricordo male) quando gli serviva riferire l'argomento della quantità degli iscritti. Ritengo di non doverti attribuire alcuna responsabilità per quanto sto subendo da parte loro. Per Aprilia. Certamente farò il possibile per partecipare. Al momento in quel periodo dovrei essere via, ma non è detto che parta…”

Mia rispostina: “La triade, caro Lorenzo, ha agito con furbizia premeditata..
evidentemente... eppure si dice che il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.. staremo a vedere!”

Attuazione bioregionale ed Unione Europea - Scrive Gianfranco Paris: "Io credo che tutto possa essere evitato se ci si mette in testa di creare gli Stati Uniti d'Europa, cioè un vero Stato Federale. Il problema serio è che se continua così, i popoli che abitano i paesi europei, compresa la Russia, sono tagliati fuori dai giochi dei due nuovi blocchi est-ovest. L'Europa è malata di arteriosclerosi politica e quindi incapace di capire quel che accade realmente, ognuno pensa ai cazzi propri e così facendo non si accorge del possibile baratro. Negli USE non ci sarà spazio per le guerre del passato, ogni regione vi parteciperà in proprio, ma facendo parte di un tutto. Ho fiducia che alla fine i vari governanti lo capiranno, magari tardi, ma sarà meglio tardi che mai!"

Mia rispostina: "Caro Gianfranco, sono contento che tu abbia riportato l'attenzione sull'attuazione del bioregionalismo in termini politico-amministrativi. Infatti sono d'accordo sul fatto che ove l'Europa divenisse una realtà federale.. le nazionalità potrebberro scomparire per far posto alle macroregioni bioregionali ed alle microregioni provinciali (le regioni attuali andrebbero eliminate) ed alle città metropolitane.. in tal modo si otterrebbe omogeneità sociale e territoriale e si eviterebbero innumerevoli carrozzoni clientelari. Ad esempio la macroregione alpina potrebbe comprendere centri ubicati di qua e di là delle alpi, superando i confini attuali fra Francia, Italia.. etc. O nel piccolo si potrebbe configurare la bioregione Sabina, con il reatino e sabina romana.. etc. Ah, cosa importante.. oltre all'unione politica effettiva l'Europa dovrebbe recuperare anche la sovranità monetaria togliendo alle banche private (quale è la BCE) il signoraggio e riconoscendo il diritto di emettere cartamoneta solo al Ministero del Tesoro della Federazione Europea"

Storia e genesi – Scrive Anthony Ceresa: “Carissimi Paolo e Caterina, molti non riescono a scegliere fra l'Essere o l'Avere, mentre il vero problema dell'uomo é da dove veniamo e dove andremo… Il mondo ha alle spalle milioni di anni senza storia, attraversato da lunghi periodi definiti Dark Periods dove le poche informazioni ereditate da generazione in generazione, furono soggette ad informazioni spesso contrastanti alla verità, a causa di capacità di espressione allora poco sviluppate” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/cominciamo-da-adamo-ed-eva-la-genesi-e.html

Sogno su Gesù - Scrive Fabrizio Belloni: "Ho sognato che fosse stato ritrovato un nuovo vangelo "apocrifo": il vangelo di rabbi Yehoshua, (nel dialetto amarico della Galilea del Nord: Yeshu, per noi Gesù). E finiva così: ....il regno dei cieli è su questa terra. E non ci saranno né templi, né sacerdoti. Solo un sogno od una premonizione?"

Fede vaticana 2 - Commentando l'invito del papa ad avere "fede" per risolvere la crisi economica scrive Antonio Pantano: "I fabbricanti di "fede della illusione" invitano "ad avere fede" con accompagno di obolo monetario! Liturgìa antica di 17 secoli! Per "lasciare traccia" in terra, nella ipotesi di un "futuro paradiso" dopo esaurita la fase fisica che, per ora, si vive sul pianeta ove i "rabbi, i preti, i santoni" usano parole seducenti per abbindolare chi tribola la vita e chi non ha educato il cervello a vette più elevate.."

Salento salvo (?) – Scrive Forum Salento: “Dalla Regione Puglia e dalla Provincia di Lecce giunge lo stop al mega eolico nel Parco dei Paduli in feudo di Supersano e negli altri feudi; e da Regione Puglia, Provincia di Lecce ed Università del Salento, e dai comuni coinvolti, giunge l’impegno per ripiantarla, facendola rinascere per il bene di tutti, l’antica estesissima Foresta del Belvedere che ammantava il cuore del Salento, con una riforestazione “dolce”, “razionale” e “partecipata”!” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/regione-puglia-stop-al-mega-eolico-nel.html

Scie Chimiche – Scrive Stefania Acquaticci: “Caro Paolo, a proposito di scie chimiche, credo che l'unica cosa che si possa fare è prendere coscienza del problema ed assumersi ognuno la propria responsabilità, attivandosi per diminuirne gli effetti. Qui a Monterubbiano stiamo per montare un crystalbuster, vorremmo però coprire un territorio più ampio, si potrebbero fare delle triangolazioni..... chi fosse interessato può contattare me (acquaticci@hotmail.com) o contattaci@umaniindivenire.it - Oltre alle varie sorgenti di inquinamento, le scie chimiche, che vengono irrorate costantemente in tutto il mondo, sono una realtà e una piaga che danneggia l’umanità e l’ambiente molto più di quanto la maggior parte della gente possa ancora immaginare. Queste scie sono composte da diversi tipi di sostanze chimiche. Le più tipiche sono il bario, l’alluminio, l’ossido di alluminio, polimeri, ecc.. Ma la denominazione di “scie chimiche” non basta per completare in realtà la loro azione devastante. I danni generati riguardano malattie, depressione, nervosismo, disturbi del sonno e infertilità del suolo, sommati all’influenza psicologica ed emotiva di diversi altri loro effetti, interferiscono pesantemente sulla vita e l’evoluzione dell’umanità. Queste scie agiscono a livello orgonico alterando gli equilibri e gli scambi energetici del pianeta”

Rischio radiologico - Il rilascio di Iodio 131 in atmosfera su diversi paesi europei evidenzia l’attualità del Rischio CBRN a livello UE All'inizio di novembre 2011 l'Agenzia Internazionale dell'Energia Atomica (AIEA) ha annunciato di aver rilevato in atmosfera, sopra sei Stati membri dell'UE, livelli molto bassi di Iodio 131. Lo stesso mese l’Agenzia ha comunicato di aver ricevuto informazioni dall’Autorità Ungherese per l'Energia Atomica (HAEA) in base alle quali, la fonte della contaminazione atmosferica rilevata in Europa, è stata molto probabilmente un rilascio avvenuto presso l’”Institute of Isotopes” Ltd. di Budapest, Ungheria, ove vengono prodotti radioisotopi per applicazioni sanitarie, industriali e di ricerca.Secondo l’HAEA il rilascio, le cui cause sono ancora in via di identificazione, è avvenuto nel periodo 8 settembre - 16 novembre 2011 determinando livelli di contaminazione da radioisotopo tali da non destare alcuna preoccupazione per la salute della popolazione …”

Shiva Manasa Puja – Scrive Caterina: “Io e Paolo stiamo trascorrendo insieme il periodo delle festività natalizie (ma per noi laiche, ed infatti io sto lavorando normalmente) e tra gli altri appuntamenti ci piace riservare una serata ad un incontro con amici-amiche per condividere la ricerca di armonizzazione con la melodia interiore e con le note di un Amore ... spirituale. Succede il 28 dicembre p.v. a Spilamberto..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/spilamberto-mo-canti-sotto-il-manto-di.html

Con ciò vi saluto, vostro Saul/Paolo

…………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"There are no steps to self-realization. There is nothing gradual about it. It happens suddenly and is irrevocably. You rotate into a new dimension, seen from which the previous ones are mere abstractions. Just like on sunrise you see things as they are, so on self-realization you see everything as it is. The world of illusion is left behind"
(Sri Nisargadatta Maharaj)

Nisargadatta Maharaj, alle sue spalle si noti una foto di Ramana Maharshi

domenica 25 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 26 dicembre 2011 – Avvento, Santo Stefano, democrazia molle, equitalia dura, denaro psichico, fanta.geo.politica….

Allestimento natalizio creato da Matteo e Massimo Chia, miei nipotini

Care, cari,

ecco qui una sequenza di pensieri per l’Avvento raccolti da Sabine ed inviati giornalmente ad un gruppo di donne.. oggi li ha condivisi anche con noi e vi invito a leggerli, sono pieni di saggezza e spiritualità: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/calendario-dellavvento-per-le-donne-e.html

Diatribe ecologiste e distinguo matristico – Scrive Stefano Panzarasa: “Caro paolo. In merito a quanto ti scrive il Parisi e Lorenzo Merlo…. non credo che sia per niente facile mettere d'accordo tutti e personalmente in questo momento a parte casi particolari mi tengo fuori da queste discussioni perchè sto vivendo il magico momento di essere il protagonista di una bella storia "Io e Rodari" che mi tiene impegnato e in relazione con tantissime persone... Comunque apprezzo tantissimo il tuo impegno e l'unica cosa che voglio fare è venire da te a presentare il libro e stare un pò insieme... Se ti va cominciamo a pensare ad una data possibile. Commento a Joe Fallisi - Ecco, in questo caso non so se ridere o piangere... Ma costui parla di radici della Civiltà europea senza neanche conoscere la vera storia della civiltà europea che è cominciata nel neolitico con quella che Marjia Gimbutas ha giustamente chiamato la Civiltà dell'Antica Europa, matriarcale e pacifica, le altre poi sono state tutte violente e guerriere..”

Mia rispostina: “Caro Stefano, sei un santo. Il momento migliore per la presentazione del tuo libro su Gianni Rodari sarà ai primi di maggioin cui faremo la solita festa dei Precursori a Treia… per quanto riguarda l’organizzazione dell’Incontro Collettivo Ecologista del Solstiszio Estivo 2012, ti confermo che si farà ad Aprilia dal pomeriggio del 22, ed il 23 ed il 24 giugno 2012.. Verrà chi vorrà venire….”

Solo un santo ci può salvare dalla crisi! - Scrive Enrico Galoppini: "Tutti quanti – da “Porta a Porta” al sito internet più “alternativo”, in buona e in malafede - provano a dire la loro sulle cause della “crisi” e sui modi per uscirne. Chi proponendo questa o quella “manovra” o “provvedimento”; chi una “riforma delle istituzioni” partendo dal presupposto che la via d’uscita sta nella “procedura”; chi, per la verità sempre più minoritario ed attaccato ad un’idea politica, o “rivoluzionaria”, della “soluzione”, indicando questa o quell’altra ideologia o nuova sintesi…"

Azzeramento democratico e buco senza fondo – Scrive Paolo Ercolani: "Caro Paolo, ti ringrazio per la citazione su colui che ha azzerato la Democrazia in Italia (sua altezza reale Giorgio Napolitano). Ti confido che sono molto pessimista sul nostro futuro. Sono infatti sempre più disgustato della politica..." - Ed inoltre scrive Anthony Ceresa: "Non ho la bacchetta magica per realizzare il sogno degli Italiani, ma sono convinto che il regalo più grande per mettere fine alle sofferenze Politiche del Paese, sostituire la poltrona del Quirinale con una figura eletta dal Popolo, in modo che segua gli artigiani nel ripristino del baraccone ormai affondato. Il grave errore Italiano é focalizzato sulla dipendenza dei Partiti Politici..” Entrambi gli interventi continuano qui: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/scrivono-paolo-ercolani-ed-anthony.html

Auguri – Scrive Danilo Perolio: “Il 2012 è alle porte, un alito d'eternità che determinerà ll futuro dell'Umanità. Avevo molto da condividere con le sorelle Anime Divine in cammino verso Se stesse ... il momento è arrivato. A voi, anime compagne di viaggio, il dono che nasce dal punto di Luce al centro del Cuore, il punto di Luce che contiene il profumo di Casa, il germe del risveglio,che la Grande Tribolazione ci aiuterà a far germogliare e crescere in noi stessi. Auguri a tutti noi, ne abbiamo bisogno. Li sapremo far fruttare nel miglior modo possibile e anche impossibile: http://www.liberamenteservo.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4447

Giorgio Bocca - "... E' passato nel novero dei più.. a 91 anni nella sua casa di Milano, dopo una breve malattia, Giorgio Bocca. Era nato a Cuneo il 28 agosto del 1920. Tra i grandi protagonisti del giornalismo ha raccontato l’ultimo mezzo secolo di vita italiana.."

Figlio d’Arte – Scrive Simone Sutra: “Paolo, sono in montagna e non potrò venire alla Notte senza Tempo.... Però eccoti un altro racconto, un po' meno drammatico... appena sfornato Ciao. Un buon Anno, quello sì te lo posso augurare, di cuore..”: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/25/figlio-darte-di-simone-sutra/

Figlia e nipoti – Scrive Caterina (mia figlia): “cara Caterina e caro padre, vi auguro un sereno natale, sono sola fino al 28 quando tornano i bambini da Ronciglione. Stiamo tutti bene, abbiamo una nuova casa a Trevignano, grande e centrale. In questo momento sono vicino al fuoco che ho acceso con i legni trovati in riva al lago e per cena mi sono mangiata una banana cotta alla brace. Se vi fa piacere a primavera veniamo a trovarvi a treia,non ora perché non mi fido a passare gli appennini col gelo. Ogni tanto leggo il giornaletto che arriva per mail ma non riesco a seguire bene la situazione forse dovrei leggerli tutti ma non ho tempo. La foto è di un presepe su palafitta fatto da noi qualche anno fa. Qui il clima è caldino, faccio ancora delle lunghe passeggiate anche di sera. Un abbraccio forte da parte nostra e alla prossima..”

Animali – Scrive Massimo Andellini: “...se osservi gli "animali", a volte rimani senza parole... in essi è l'Amore... proprio come a volte accade anche per gli umani...perché tutti, nessuno e niente escluso, siamo parte dell'esistente, uniti in questa immensa, indefinita rete, che chiamiamo vita... “

Il denaro in testa - Scrive Giuseppe Turrisi: “Allora Vittorino Andreoli ha scritto un libro sulla patologia del denaro. Con tutta l'oggettività del caso (ma con un personaggio televisivo è veramente dura) sarebbe da leggerlo per capire le pieghe e le interpretazioni sociali, oltre al fatto di correre sulla scia commerciale dell'argomento sulla cresta dell'onda! Mi sarei aspettato un titolo tipo "l'estetica della emissione monetaria" ma sicuramente sarà lo sporco cittadino avido a voler usare per forza "lo sterco del demonio" (denaro).... ma aspetto recensioni! (o magari lo obbligano ad avere un conto corrente)!” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/patologia-del-denaro-anzi-il-denaro-in.html

Natale equitalia - Scrive Fabrizio Belloni: "....Buon Natale, equitalia, perchè forse è l'ultimo Natale che vi vede sbavanti e sudaticci arraffare i soldi della brava gente: la va a pochi, balzellieri, la va a pochi perchè il Popolo si sta svegliando. E quando un Popolo si alza e grida la sua libera ribellione non c'è forza in cielo o sulla terra che possa fermarlo. Buon Natale, Italia! Buon natale Italia, che ti stai alzando in piedi! E, come tante volte nella tua storia, nei momenti disperati, torni fiera, forte e compatta come non mai"

Natale esoso - Scrive Antonino Amato: "... il 22 dicembre 2011, viene varata la “manovra lacrime e sangue”, pomposamente definita “salva Italia”: tasse per tutti e drastici tagli sulle pensioni. Dopodiché il 23 dicembre 2011, si prorogano di altri 6 mesi le “missioni di pace” all’estero. E, mentre noi spendiamo una montagna di soldi per sovvenzionare le 113 basi militari americane dislocate in Italia, mentre noi spendiamo un mare di soldi per finanziare le “missioni di pace” all’estero, il differenziale (“spread”) tra i buoni del tesoro italiani e tedeschi vola a 500 punti, imponendoci tassi del 7%. Tassi usurai. Gran patriota Giorgio Napolitano. Gran patriota Mario Monti"

Scie Chimiche – Scrive Giuseppe Altieri: “..ma come si fa a negare le scie chimiche... ogni giorno santo... il cielo azzurro diventa lattiginoso... in Grecia ciò non succede... pare che li le autorità lo abbiano vietato...”

Fanta/geo/politica imminente – Scrive Filippo Mariani: “Tra dieci o meno anni ci sarà una nuova mappa del pianeta ed è probabile che saranno ridisegnati anche i confini degli attuali Stati. Per l'Italia, ad esempio, c'è il rischio reale di una scissione e questo analizzando e riflettendo su alcune pubblicazioni, curate dalla Lega Nord, che ridisegnano l'Europa in cui tutte le regioni del nord Italia dovrebbero costituire un nuovo grande stato europeo insieme all'Austria e alla Germania. Certo che questo scenario ipotizzato dai "Padani" potrebbe dire guerra civile, ma se questa è una strada ineluttabile auguriamoci almeno che l'eventuale rivoluzione sia combattuta non con le armi, ma con democratici referendum popolari. Un altro rischio non da poco, è quello che alcuni importanti economisti hanno espresso recentemente in vari summit e cioè che questa recessione globale non sia altro che l'anticamera di una guerra. Questi affermano che quando le economie del pianeta stagnano, serve un evento distruttivo totale (megacatastrofi naturali e guerre) per ripartire. Infatti secondo loro è necessario ricostruire dalle macerie e, quindi, creare lavoro e attivare il mondo dell'industria. Ed allora quale occasione migliore per i Paesi emergenti e per gli USA trasferire una guerra semitotale nel Mediterraneo e in Medio Oriente?..” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/fantageopoitica-prepararsi-al-tracollo.html

Con queste belle previsioni per il nuovo anno, vi saluto, vostro Paolo/Saul

……………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“L'inferno dei viventi non qualcosa che sara’; se ce n'e’ uno e’ quello che e’ gia’ qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo piu’. Il secondo e’ rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all'inferno, non e’ inferno e farlo durare e dargli spazio…” (Elisa)

‎"Sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perché ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina." (Giacomo Leopardi)

"All'uomo intellettualmente dotato la solitudine offre due vantaggi: prima di tutto quello di essere con se stesso e, in secondo luogo, quello di non essere con gli altri." (Arthur Schopenhauer)

Il Giornaletto di Saul del 25 dicembre 2011 – Caravaggio, Crimen Sollicitationis, preghiera per la Terra, Luca Longagnani, 120 pecore in adozione

Care, cari,

Michelangelo Merisi da Caravaggio – Scrive Simone Sutra: “Ciao Paolo, ti mando in anteprima il mio ultimo racconto, se ti servirà. Vorrei farti gli auguri, ma non ci credo io stesso, perciò.... un abbraccio e basta: “Ero là, bocconi sulla sabbia, a ingurgitare sciabolate di luce, ferite di buio; e i miei occhi...oh, i miei occhi, brucianti di vita, quella vita che lenta si spegneva dentro me, attorno a me. L’arsura, il freddo, la notte, il giorno…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/per-amore-solo-per-amore-di.html

Mia rispostina: “Caro Fratello Laico ricevo il tuo abbraccio con affetto e simpatia. Hai visto il programma di capodanno? Se vuoi puoi venire.. http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/18/spilamberto-31-dicembre-2011-notte-senza-tempo-al-fiume-panaro-senza-botti-e-senza-confusione%E2%80%A6/”

Luca Longagnani a Spilamberto - Caterina mi dice “Inaugurano una mostra fotografica allo Spazio Eventi Famigli, ci andiamo?” - “Certo andiamo a vedere – aggiungo io- e facciamo conoscenza del mondo culturale spilambertese”.. Così la sera alle 19 circa eccoci di fronte alla struttura comunale che ospita l’evento. Appenna all’ingresso vediamo un tavolo con diverse pubblicazioni dell’Overseas.. Poi una volta entrati nella sala scopriamo che la mostra fotografica riguarda una “visitazione” onirica degli oggetti stipati nell’Isola che c’é. L’autore delle foto, non proprio foto ma immagini Kirlian del vissuto rimasto impresso sugli oggetti stessi, è un ragazzo di nome Luca Longagnani. Spilambertese e volontario dell’Overseas stesso. La mostra è istallata su una specie di padiglione a spirale che si trova all’interno della sala, sulle bianche pareti immagini sbiadite, azzurrine, di varie suppellettili accatastate, o separate, indefinite, quasi irreali. Poi scopriamo che l’artista voleva rappresentare, attraverso le fotografie, il vissuto degli oggetti ripresi, voleva evocarne la storia, o l’anima… Visto che tali arnesi sono lì in attesa di essere riusati.. forse… in stand by, come si dice oggi… - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/spilamberto-ed-i-suoi-fondali-luca.html

Elogio della Gratuità – Scrive una mistica: “Alcuni crociati nelle loro peregrinazioni, si imbatterono in una donna, una mistica, che se ne andava, senza mai fermarsi, portando in un secchio dell'acqua e nell'altro del fuoco. A chi le domandava perché se ne andasse senza soste, portando acqua e fuoco, rispondeva che portava acqua per spegnere le fiamme dell'inferno e fuoco per bruciare il paradiso, perchè, diceva, nessuno più facesse il bene per meritarsi il paradiso o per timore dell'inferno, ma gratuitamente, solo per la gioia di farlo. Personalmente non credo all'inferno e al paradiso, ma credo nell'amorevolezza fra gli esseri umani…”

Crimen Sollicitationis – Scrive Fabio Calabrese: “In genere non sono mai state comminate ai preti pedofili sanzioni più pesanti dello spostamento in altra sede; in compenso il diritto canonico prevede il crimen sollicitationis, ossia il “delitto” commesso da coloro che denunciano gli abusi commessi dagli ecclesiastici: le vittime sono trasformate in rei. E' sempre accaduto e lo si è sempre saputo, e allora perché si è deciso proprio ora di sollevare il velo su ciò?..” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/fabio-calabrese-dittatura-religiosa.html

Commento e distinguo religioso - Scrive Joe Fallisi: "Nel linguaggio comune si usano espressioni come ‘terra santa’ e ‘terra promessa’, ma si rischia di perderne il senso originario e reale. La terra è la terra d’Israele, e in ebraico letteralmente non è la terra che è santa, ma è eretz haQodesh la terra di Colui che è Santo; e la promessa è quella fatta ripetutamente dal Signore ai nostri patriarchi, Abramo, Isacco e Giacobbe, di darla ai loro discendenti, i figli di Giacobbe/Israele, che in effetti l’hanno avuta per lunghi periodi. Nella coscienza ebraica questo è un dato fondamentale e irrinunciabile che è importante ricordare si basa sulla Bibbia alla quale voi e noi diamo, pur nelle differenti letture, un significato sacro". Ecco, appunto: io NON riconosco assolutamente come capostipite religioso mio - e neppure come personaggio degno, più in generale, di una qualche stima (sempre ammesso e non concesso, oltre a tutto, sia mai esistito) il "patriarca" lenone-scroccone delirante Abramo o, solo per fare un altro nome "sacro", il re-teppista genocidario Davide. E lascio tutta intera la Fantabibbia e il suo arconte pazzo Yahweh a chi ci è affezionato e non può farne a meno. Ma VIA, LONTANO LE MILLE MIGLIA dal sottoscritto..."

Auguri - Scrive Andrea: “Ti auguro di cuore: - che tu possa dedicare almeno 10 minuti della tua giornata nei quali fare quello che desidererai e ti sentirai in quei 10 minuti, senza alcuna preventiva pianificazione; - che tu possa assaporare ogni boccone del cibo che mangerai durante le festività e che dici "stop" quando percepisci che sei sazio; - che tu possa godere dei meravigliosi istanti che stai vivendo adesso "qui ed ora" - e che tu possa dedicare, quando deciderai di farlo, la tua massima attenzione alle persone e agli altri essere viventi cui tieni particolarmente donando loro ciò che di più prezioso hai…”

Preghiera per la Terra – Scrive Mirna Gandolfo: “Questa preghiera può cambiare le sorti del Pianeta Terra.......... Vogliamo eliminare la paura e generare coraggio e felicità collettivi nel pianeta. Questa preghiera non si basa sulla fantasia ma sulle basi della fisica quantistica o vera scienza (l'unica scienza con coscienza collegata al tutto divino Dio) che i potenti cercano disperatamente di nasconderci. Alcuni fisici hanno scoperto e testato una macchina che misura la coscienza collettiva vibrazionale, scoprendo che le particelle che compongono la materia vibrano all'unisono e per risonanza, cioè comunicano tra di loro in tempo reale in tutto il pianeta..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/preghiera-angelica-per-la-purificazione.html

Disaffezione politica - Scrive Paolo Ercolani: "Colui che ha "azzerato la Democrazia in Italia" sostenne: "Coloro che fanno politica concretamente, a qualsiasi schieramento appartengano, devono compiere uno sforzo per comprendere le ragioni della disaffezione, del disincanto verso la politica e per gettare un ponte di comunicazione e di dialogo con le nuove generazioni". Beh, forse Napolitano aveva la memoria corta. Se vedesse il filmato riportato al link http://www.eur.roma.it/news.php?news=4123&arch=1 ricorderebbe che anche lui non fa eccezione e che fa parte della causa della disaffezione. Tanti Auguri (ne abbiamo proprio bisogno)!"

FS. Passera e Fornero chiariscano su lavoratori a nero - Scrive Antonio Di Pietro: "Michele Santoro ha riportato la terribile testimonianza di un dipendente delle ditte dei treni notte licenziato e assunto da un’altra società in nero. Questi lavoratori stanno vivendo un incubo. Sono stati costretti, infatti, a scegliere tra la disoccupazione o il ricatto di società inventate, che prendono appalti e poi vanno in subappalto, utilizzando gli operai come merce di scambio. Senza un contratto, senza una matricola di riconoscimento, senza nessun diritto.."

Diatriba IDEM - Riporto qui di seguito una lettera di Lorenzo Merlo di precisazione sui punti sollevati ieri da Enzo Parisi (vedi http://saul-arpino.blogspot.com/2011/12/il-giornaletto-di-saul-del-24-dicembre.html) , in merito alla fondazione IDEM e suo statuto: “Ciao Paolo, ho diffuso una mia replica al gruppo idem di Google. Siccome constato che non va in diffusione (come membro del googlegroups dovrebbe arrivarmi e infatti arrivata non é) te la invio per mettertene a conoscenza e, se credi, in diffusione. Non so se si tratta di un problema di server-google o di un momento di gestione del goglegroups di ep, o di una purga…. Sta di fatto che a circa mezz'ora dall'"invia", ancora non è arrivata. La mia opinione è che se entro la serata non è arrivata, hai libera opportunità di diffonderla tu… Non prenderlo come un impegno. 1000 ragioni so esserci per scegliere di fare diversamente. In ogni caso grazie per l'attenzione….”

Mia rispostina: “Caro Lorenzo, mi spiace molto di questa diatriba con Parisi.. questo litigio certamente è spiacevole e non vorrei appesantire la situazione con miei ulteriori interventi, visto che anch’io sono stato “redarguito” e la mia posizione, riguardo l’organizzazione dell’evento di Roma è stata oggetto di censura e distinguo da parte di Parisi (altri del gruppo però non hanno parlato..). Comunque ritengo che il dissapore fra la “triade” idem e te su temi formali della rete per l’ecologia profonda (ora idem), non sia di mia competenza, in quanto non sono mai stato presente agli incontri di Milano, menzionati da te e Parisi. Personalmente sono con te solidale e sei caldamente invitato a partecipare all’Incontro Collettivo Ecologisa del solstizio estivo che, posso preannunciarti, si terrà ad Aprilia dal pomeriggio del 22, e 23 e 24 giugno 2012”

Vegano Pensiero – Scrive Luca: “Ho letto l’articolo di Paolo D’Arpini su vegetarismo e religione, ottimo. Vorrei però sottolineare il fatto che oggigiorno anche la produzione di latte e uova comporta inevitabilmente la morte degli animali: tutti i maschi (pulcini, vitelli ecc.) sono inutili, e quindi eliminati, e anche le femmine, terminato il loro periodo di massima produzione, vengono perlopiù utilizzate per la carne. E' ormai ampiamente dimostrato (la rete è piena di video e documenti sull'argomento) che latticini e uova NON sono alimenti adatti all'essere umano: le proteine animali sono troppo acide per il nostro organismo e i grassi saturi (assenti nel mondo vegetale) favoriscono l'aumento del colesterolo. Infine, anche solo con un piccolo ragionamento, si comprende come il latte sia un alimento esclusivamente destinato alla prole di una determinata specie e solo nell'età dello svezzamento. Quando noi consumiamo latte o suoi derivati stiamo rubando l'unico alimento destinato al vitello (che infatti viene subito allontanato dalla madre, con la sofferenza che questo comporta per entrambi), oltretutto compiendo un'aberrazione rispetto alle semplici leggi naturali”

Adozione pecore – Scrivono animalisti vari: “Circa un anno fa Progetto Vivere Vegan e la Fattoria della Pace Ippoasi hanno attivato una raccolta fondi per sterilizzare i maschi di un gregge di pecore che vivono (salvate) nella campagna di Arezzo. La raccolta ha permesso, con l'aiuto dei volontari delle due associazioni e di un medico veterinario, di effettuare la sterilizzazione per contenere il numero degli animali ed evitare che crescesse a dismisura. Ora pero' sorge un problema urgente: la persona che ha salvato le pecore non può più tenerle per gravi problemi di famiglia e quindi siamo costretti a cercare da subito una nuova casa al gregge (che oggi è di 120 pecore, fra femmine, maschi e cuccioli). Naturalmente le pecore cercano casa per vivere in libertà e senza essere sfruttate in alcun modo. Chi può adottare alcune (o tutte!) di queste pecore può scrivere a: sara@viverevegan.org o telefonare a: Sara 339 3072181 - Valentina 346.0057947”

Pensando alle pecore del gregge da adottare, e contandole mentalmente una per una, mi sono quasi addormentato.. ma debbo essere sveglio.. ed allora vi saluto, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo per il tuo Fare e il tuo Pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo;
ti auguro tempo perché te ne resti.
Ti auguro tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guardarlo sull'orologio.
Ti auguro tempo per toccare le stelle e tempo per crescere,
per maturare.
Ti auguro tempo, per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso, per vivere ogni tuo giorno,
ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

(Cultura indio americana)

venerdì 23 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 24 dicembre 2011 – Fede e Manovra, nuovo testamento e satanismo, paganità, ecologisti contro, Grande Spirito Laico

Presepio "sant'orestano"


Care, cari,

Auguri dal Soratte - Scrive Franco Zozi: "Cari amici vi mando l'immagine del Presepio a S.Biagio sul Soratte .. con i miei migliori auguri!"

Allora la manovra strizzapopolo è passata! Ok del Senato alla manovra più odiata dagli italiani. Nonostante la fiducia e la 'letizia' con cui Monti ha accolto il risultato dell'aula, è evidente che il consenso nei confronti del suo governo continui a scendere. A favore della Manovra hanno votato Pdl, Pd e Terzo polo (tradotto in Governissimo). Contro, Lega e Italia dei Valori... Intanto giunge il "buon consiglio" del "buon pastore", padre religioso e maestro del monti mario, detto il bancario. Il papa ha detto che per superare la crisi ci vuole "la fede", io una fede ce l'ho nel cassetto, quella matrimoniale, che devo fare la devo mangiare oppure devo vendere anche quella? Mentre il professore Antonio Pantano commenta alla mano: ....l'Italia è una bancarotta... In corretto italiano (che ormai è chimera o arte sconosciuta) si dovrebbe dire che "è alla bancarotta" (o, forse, una barca rotta?). Ma sostenerlo è fare il gioco dei FURFANTI (tutti coloro che lo sostengono, senza distinguo!) che inventarono da 30/35 anni il falso in bilancio per facilitare la cessione dello Stato e dei beni pubblici a FURFANTI apolidi più potenti e scaltri, che gratificheranno i primi con qualche briciola di miliardi di euro! Alla faccia dei FURFANTI d'ogni risma, la vera Italia è sana, orgogliosa dei 500 euri mensili con i quali sopravvivono i più validi e virtuosi pensionati, che NON intendono mescolarsi od avere contatti fisici con i FURFANTI di regime che da falsi pensionati ad età immeritata vegetano con 50.000 euri mensili, ma NEL TERRORE di avere nel piatto della minestra lo sputo sifilitico del valletto/servitore/badante del quale non possono fare a meno. Dicevano i nostri padri: "Errare humanum est". Ma cui prodest non vedere, non capire? L'impostazione ideologica spesso segue il proprio interesse, ed è per questo che viviamo come bruti, dimenticando virtute e canoscenza. E la nostra Madre Culturale, l’Ellade, nel frattempo che dice e fa? Tace, defunta! La Grecia è sparita dalle cronache, ma quello che si sta verificando è che la gente spaccia droga davanti alla polizia, i bambini sono denutriti, improvvisamente un picco di AIDS si sta diffondendo (notizia gravissima ) e non ci sono i più elementari servizi nè igienici nè sanitari per la gente. Immagini antesignane per un nostro futuro? Grazie monti mario, detto il bancario. Grazie e buon natale cristiano a te ed al papa-ratzy… (a Napoli si dice "se non è zuppa, è pan bagnato")... Continuerebbe: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/luomo-dal-monti-ha-detto-si-ed-il.html

U.n D.isegno C.omune - Scrive Maurizio: "Se ci si fa caso e si osservano attentamente i figuri di questi membri del governassimo, tutti bellimbusti in bei vestitini scuri, sono la copia perfetta di quei democristiani di alcuni anni addietro, che sguazzavano, a loro perfetto agio, nel sottobosco clientelare e nell'arraffamento di poltrone. Miracolo della germinazione spontanea: la stessa figura umana la si riscontra in vari partitini di Destra, che anni addietro, per brevi periodi hanno assaggiato il dolce nettare di qualche poltrona”

Strutturalità del governo - Scrive Joe: "Nell'ottica reificata dello "strutturalista" la storia - e la stessa umanità viva beninteso - scompare. Al suo posto vi è un eterno presente "sincronico" di corrispondenze neutre e di rimandi. Nel "sistema" ogni "elemento" trae il proprio valore dal rapporto con (gli) altri elementi che compongono il sistema stesso. L'evoluzione dei fatti, linguistici o d'altro genere (donde ognuno di essi scaturisca e dove porti e perché), non ha reale interesse. La storia si dissolve nella datità relazionale. Di cui quel che conta è la descrizione dei meccanismi d'interattività e corrispondenza. Più sistemici-sistematici, fissi, costanti, prevedibili e circoscrivibili essi risultano, più lo "strutturalista", emettendo un blob-"fonema", ha il suo piccolo orgasmo gelatinoso"

Nuovo Testamento – Scrive Fabio Calabrese: “Parliamo oggi del cristianesimo, non che io ritenga che in questa superstizione o congerie di superstizioni possa esserci qualcosa di vero, ma ciò che s'intende con questa parola rappresenta un fenomeno storico-culturale di una certa entità. Se noi partiamo dal presupposto che vanno considerati “cristiani” non tutti coloro che sono iscritti all'anagrafe con questa etichetta appiccicata alla nascita, ma coloro che sono effettivamente credenti e/o praticanti, scopriamo che il cristianesimo non è, come spesso si dice, la religione più diffusa di questo pianeta ma appena la quarta, dopo islam, induismo e buddismo; tuttavia i cristiani superano di misura gli scintoisti e sono nettamente di più di ebrei, giainisti, sikh e scientology…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/23/vangelo-cristiano-tutte-le-bugie-e-la-mitologia-finta-di-una-destrorsa-chimera-neotestamentaria/

Bestia - Scrive Marco Bracci: "Per chi avesse ancora dubbi sul fatto che questi in cui viviamo sono tempi bui, ma allo stesso tempo portatori della Luce, ricordo che è detto che negli ultimi tempi la bestia farà scrivere il suo numero in fronte e sulla mano. Eccolo! SANITA' DI OBAMA': DAL 2013 OBBLIGATORIO MICROCHIP SOTTOCUTANEO"

Le ragioni dell’Etica – Scrive Associazione Giordano Bruno: “Conferenza della prof. Maria Mantello, Martedì 10 GENNAIO 2012 - ore 16.00 Aula Magna Liceo-Ginnasio Statale Terenzio Mamiani Roma - Viale delle Milizie 30”

Precisazione ecologista - Scrive Enzo Parisi: "Caro D’Arpini, in merito alla ultima tua nota mi preme precisare una cosa innanzitutto. La Rete per l’ecologia profonda, poi IDEM, è nata riconoscendosi in una interpretazione dell’Ecologia profonda e dandosi un programma, il tutto definito attraverso un Documento di Identità e Programma. I contenuti sono stati sottoposti alla approvazione dei fondatori e quindi pubblicati sul sito del Movimento, a costituire nei fatti una specie di statuto. Chi non fosse interessato o non si riconoscesse in queste idee è libero di proporre modifiche, ma se le differenze sono sostanziali è fuori dal Movimento. Questa non mi sembra “dittatura intellettuale”, ma semplice necessità di coerenza. Da quanto ho letto, ma se permetti ancor più dai toni usati, mi sembra di poter prendere atto che le strade siano già separate. D’altra parte l'Ecologia Profonda può essere promossa con percorsi diversi, e IDEM è semplicemente una strada. Per andare in un luogo si può prendere l'aereo, il treno, l'automobile o andare a piedi. Ma fatalmente, se si prendono mezzi diversi, è un viaggio che non si fa insieme. Comunque, nelle occasioni che ci saranno di incontrarsi la mia tendenza sarà quella del fraterno abbraccio verso chi persegue un obiettivo comune. Auspicando che termini questo ormai inutile scambio di note, chiudo con tanti auguri di buona operatività, nonché, visti i tempi, di buone feste"

Mia rispostina: “..Prosit...!”

Precisazione libertaria – “Caro Paolo, ‘la nostra Patria nata da uno stupro organizzato dalle logge massoniche’ ??? ………la Costituzione della Repubblica Partenopea, la Costituzione della Repubblica Romana e lo Statuto Albertino, sono tre “magnifici stupri” che consentono, oggi (la Costituzione Repubblicana ne ha fatti propri i principi ), a tutti noi di poter tranquillamente dialogare sul tuo ottimo Giornaletto …….. Presso Caserta (Ponti della Valle) c’ è un Ossario di 300 Garibaldini: sono tutti giovanissimi e volontari (studenti, professionisti, operai ed intellettuali, il fior fiore della cultura romantica), sono venuti a combattere e morire per affermare i Diritti Civili, la Libertà di Pensiero, la Libertà di Opinione, Libertà di Stampa, … ringraziamo quei giovani, ci aiutano a capire chi siamo !Quanto ai Massoni, se veramente hanno dato una mano per liberarmi da Papi, Vescovi, Preti e Borboni con le loro barbariche leggi medievali (ius primae noctis compreso), …. non li ringrazierò mai abbastanza! (Roberto Falvella, Ateo, Socialista, Ambientalista e Libertario).

Mia rispostina: “..Giusta precisazione, grazie!”

Soggiorno igienista - Scrive Daniele Bricchi: "Ciao, soggiorno igienista assistito, per prevenire i disturbi, migliorare la salute, fronteggiare problemi di salute già esistenti. Luogo del soggiorno: Piacenza.. Vista la richiesta, abbiamo organizzato e dato disponibilità in un periodo di Gennaio, per seguire un piccolo gruppo di persone per un soggiorno igienista durante il quale si possono anche fare digiunoterapia, opp. semidigiuno a succhi o frutta, opp. dieta crudista, semi corso per apprendere il sistema igienista, la scienza della salute. Info. 0523/073590”

Terra bene comune – Scrive Terra e Libertà: “Si sono venduti l'energia, i trasporti, gli acquedotti, gli immobili, le strade e adesso si vendono pure la Madre. Un paese che vende le terre agricole pubbliche rinuncia definitivamente alla propria Sovranità Alimentare. Si concepisce la Terra solo in termini di possesso, come bene escludente, oggetto di diritti di proprietà. In nome della proprietà la terra continua a essere violentata: dal folle processo di urbanizzazione senza regole se non quelle della rendita e del profitto; dalle colture intensive tempestate di veleni pesticidi, che portano degrado e desertificazione; dall’abbandono progressivo delle terre meno fertili, che genera erosione e squilibri idrogeologici…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/per-la-difesa-della-terra-bene-comune.html

Svendita dei beni dello stato e degli italiani tutti - Scrive Federico Vecchioni amico del governissimo mondiale: "Italia Futura (l'associazione lanciata da Luca Cordero di Montezemolo) vuole le grandi riforme, dalla giustizia, all'assetto istituzionale del Paese. Proponiamo la dismissione del patrimonio pubblico..."

Ponte sullo stretto -Scrive Econews: “Ponte sullo Stretto, urgente lo stop: un risparmio di 481 milioni di euro! Proprio mentre Italia e Francia firmano l'accordo per il tunnel geognostico della TAV, 5 pregiate Associazioni Ambientaliste chiedono al Governo un urgente intervento per il Ponte sullo Stretto: far risparmiare al contribuente lo spreco (per progetto ed apertura cantiere) di un’opera che non si farà mai…”

Ennesima denuncia - Scrive Orazio Fergnani: "24 DICEMBRE 2011 ALLE ORE 10,30 – 11,00 APPUNTAMENTO IN VIA GUALTIERO CASTELLINI 28 DAVANTI ALLA CASERMA PARIOLI DEI CARABINIERI PER L’ENNESIMA DENUNCIA – QUERELA CONTRO GLI INFAMI CHE HANNO VENDUTO IL FUTURO, L’AVVENIRE, NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI… VENITE NUMEROSI ANCHE PER LA MANIFESTAZIONE E LA RIPRESA VIDEO CHE FAREMO ALL’USCITA DELLA STAZIONE DEI CARABINIERI.. SONO TUTTI INVITATI A PARTECIPARE …."

Speranza – Scriveva Vaclav Havel: "O abbiamo la speranza in noi o non l'abbiamo; è una dimensione dell'anima e non dipende da una particolare osservazione del mondo o da una stima della situazione. La speranza non è una predizione, ma un orientamento dello spirito e del cuore e trascende il mondo che viene immediatamente sperimentato, ed è ancorata da qualche parte al di là dei suoi orizzonti."

E sulle radici spirituali laiche dell’Europa antica: “Il raddrizzamento del rapporto soggetto-attributi ha un inconveniente molto tangibile con cui bisogna fare i conti: permette di avvertire a colpo d'occhio che fra la tradizione che si richiama alla più antica spiritualità autoctona europea e la pseudo-tradizione (considerarla tale, infatti, è come scambiare per salute un malanno cronicizzato) che venti-quindici secoli or sono si è cominciata a diffondere in Europa come sovversione distruggendo le religioni e le forme spirituali europee native, non esiste in linea di principio nessuna compatibilità… - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/tradizionalismo-satanico-e-cattolico-e.html

Denaro e Grande Spirito - Scriveva Piede di Corvo: “Quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, ci accorgeremo che non si potrà mangiare il denaro. La nostra terra vale più del denaro. E durerà per sempre. Non verrà distrutta neppure dalle fiamme del fuoco. Fin che il sole splenderà e l’acqua scorrerà, darà vita a uomini e animali. Non si può vendere la vita degli uomini e degli animali; è stato il Grande Spirito a porre qui la terra e non possiamo venderla perché non ci appartiene. Possiamo contare il nostro denaro e bruciarlo nel tempo in cui un bisonte piega la testa, ma soltanto il Grande Spirito sa contare i granelli di sabbia e i fili d’erba della nostra terra….”

Stipendi – Scrive Roberto Falvella: “Disinformazione dei media: non troppo alti gli stipendi dei Deputati! Dati alla mano, in Italia di troppo alto c’è solo il numero dei Deputati, non il loro stipendio, difatti ci vogliono oltre 22 Deputati per fare lo stipendio di un Manager! Incredibile, comunque, il divario fra i “paperoni” e la gente comune…”

Riscoperta della Paganità – Scrive Joe Fallisi: “La civiltà europea nasce dall'incontro, dalla fusione, dall'intersecarsi, ma anche dallo scontro di quattro culture: greca, latina, celtica e germanica. Le prime tre sono più antiche del cristianesimo, che non vi ha apportato altro che elementi di dissoluzione e tentativi di scalzamento delle popolazioni europee dalla loro matrice culturale originaria. La quarta, quella germanica, ebbe il suo maggiore sviluppo in epoca medievale, già cristiana, ma anche qui il cristianesimo funse piuttosto da antagonista e da elemento di dissoluzione. La mentalità ecclesiastica ed i suoi valori furono in perenne antagonismo con la mentalità cavalleresca-feudale espressione del germanesimo, ed i suoi valori basati non sull'ascetismo ma sull'aspirazione ad una vita eroica. Questo contrasto si espresse per tutta l'epoca medievale nel conflitto fra papato ed impero poi nel 1516 con la riforma protestante ed il distacco della Germania dal papato romano…” – Continua:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/paganisimo-di-ritorno-leuropa-riscopre.html

E ci salutiamo ora…. Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Patria mia!

Patria mia, come sei ridotta.
Il popolo non vuol seguir la rotta,
la gente è sempre più corrotta
e tutto questo per un po' di torta.
L'Italia è una bancarotta,
dove tutto s'insabbia e si complotta
per avere più grossa la pagnotta.
S'affilano le armi della lotta,
tutto è una deplorevole condotta,
ognuno teme che l'altro l'inghiotta,
per cui si delinque a frotta.
Meglio tacere, perché parlare scotta.
Questo ai governanti piace
e il popolo soggiace.
Dov'è l'amore antico di patria e libertà?
Dov'è il vigor dell'uomo e la sua abilità?
Questa democrazia è tutta falsità,
che porta solo in auge la bestialità
ed ai politicanti tutta l'immunità
per vivere senza tema e con impunità.
Svegliati, o popol, tosto,
non restare sottoposto,
è troppo alto il costo,
che ti è stato imposto.
Sii fiero del tuo nome,
non fare il prestanome.
Tu, da buon italiano,
non prenderla nell'ano,
non passare per finocchio,
non restare più in ginocchio,
non morire da pidocchio,
ma da uomo, sopra un cocchio.

Gino Ragusa Di Romano