Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 10 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 11 aprile 2017 – Integrarsi è possibile?, USA: aumenta il lavoro mortuario, primavere rosso sangue, scienza e magia, dalle molecole all'uomo...


Risultati immagini per integrarsi è possibile

Care, cari, ...non è detto che sia impossibile creare una “integrazione” ed una collaborazione anche fra membri di culture e razze diverse. Siamo tutti esseri umani e non c’è alcuna differenza fra un nero, un bianco ed un giallo. Il problema subentra quando una certa comunità vuole far prevalere la sua “cultura” o “religione” o “idea politica” e cerca di imporla in un modo o nell’altro agli altri. Ricordo, durante i miei viaggi in Africa od in vari paesi dell’Asia, che se ci si relaziona su un piano esclusivamente umano con gli altri non c’è nessuna difficoltà a dialogare e condividere emozioni e bisogni. L’amore è possibile quando ci si apre, se ci si chiude vince l’egoismo e l’ignoranza. Può definirsi egoismo o ignoranza “cristiana” o “maomettana”, della squadra di calcio o del colore della pelle… Ma cosa possiamo fare se l’opponente che manifesta quell’egoismo, che sia un banchiere, un industriale, un re, un papa, un mullah, od un poveretto che cerca di farsi largo nella società, arraffando quel che può, pur di ottenere almeno i galloni da “caporale”?.. - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/10/soccombere-al-degrado-sociale-ed-umano-o-prepararsi-a-superarlo/

Guerra. Petrolio e democrazia – Scrive V.Z.: “Il 60% dei servizi segreti statunitensi è appaltato a corpi privati, dice Giulietto Chiesa. E' verosimile che abbia ragione, non solo perché si tratta di un ricercatore molto preciso e attento, ma anche perché già ai tempi della seconda guerra del Golfo metà dei 200.000 soldati che entrarono a Baghdad (2003) erano contractors di milizie private, come la Blakwater di Erik Prince (si noti che "blackwater" significa "aqua nera" a indicare il petrolio, causa prima delle guerre U$A). Date allora queste condizioni, con i corpi militari in gran parte mercenari privati, come si fa a sapere chi arma e paga chi, in Siria e altrove? Chi può controllare la circolazione del denaro e delle armi, i loro impieghi e scopi?”

USA. Riprende il “lavoro” mortuario – Scrive Marcello Foa: “Richiamati al “lavoro” centocinquantamila militari riservisti: per fare cosa? Un attacco in grande stile alla Siria? Colpire prima Damasco e poi Teheran? In Corea del Nord? Purtroppo la sciagurata svolta di Donald Trump – che si è arreso ai neoconservatori facendo propria l’agenda che aveva promesso di combattere – autorizza qualunque ipotesi. Anche quella più drammatica e sconvolgente di una guerra alla Russia di Putin...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/10/usa-riprende-il-lavoro-150-000-mercenari-chiamati-alla-guerra/

Commento di V.B.: “La cosa più ignobile è che questa banda di avvoltoi, che si prepara a rilanciare l'attacco alla Siria, dice di voler evitare una escalation della guerra: non solo Sauditi, Turchi, Qatarioti, Emirati, Giordania, cioè i paesi che alimentano direttamente il terrorismo islamico fanatico, ma anche due autentiche belve assatanate come i ministri degli esteri di UK - Boris Johnson - e della Francia, Jean-Marc Ayrault (oltre ovviamente al leccalecca Alfano). Mi sembra però che Siria, Russia, Iran, Hezbollah non abbiano voglia di mollare.”

Commento di R.T.: “Finalmente la guerra! Wall Street a gonfie vele. Il dow jones sconfigge la disoccupazione. Si risolve, così, il problema del lavoro. I miliardi destinati all’armamento non finiranno tutti nelle tasche dei magnati, qualche spicciolo toccherà pure ai soldati che, poi, lanceranno i missili che uccidono innocenti. Molti di loro moriranno, ma con la pancia piena. Gli orfani prenderanno il loro posto”

Primavere rosso sangue e “democrazia” - Scrive Adriano Colafrancesco: “E’ scritto su tutti i giornali e viene fatto passare per buono “l’Esercito Libero Siriano è per la democrazia, Assad è il dittatore e si dovrebbe affiancare l’Esercito Libero Siriano”. Quello che non c’è mai scritto è che l’Esercito Libero Siriano è un qualcosa che assomiglia assai ad AlQaeda. AlQaeda è un movimento di musulmani radicali armati e pure l’Esercito Libero Siriano è un movimento di musulmani radicali armati” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/primavere-colorate-mercenari-e.html

Ostia antica. Visita – Scrive Un Ponte sul Tevere: “Domenica 7 maggio 2017. OSTIA: una Città cosmopolita dell’antichità. Dalla sua origine di accampamento militare, strategicamente posto alla foce del Tevere, Ostia divenne nel corso dell’epoca imperiale il cuore pulsante delle attività commerciali legate a Roma. La visita agli scavi dell’antica Ostium offre un vero e proprio spaccato della vita quotidiana di una Città antica che arrivò a contare ben 50.000 abitanti. I  luoghi costruiti per gli spettacoli – come il teatro – insieme alle terme, alle botteghe, ai mulini e ai numerosi luoghi di culto dedicati a divinità straniere fanno di Ostia un vivido esempio di Città cosmopolita formicolante caratterizzata da tante etnie e lingue diverse. Appuntamento: ore 9.45 alla biglietteria degli scavi di Ostia Antica (via dei Romagnoli, 717). Info. amicideltevere@unpontesultevere.com”

Scienza e magia – Scrive G.P.: “…la scienza, che per definizione non può essere dogmatica, rischia di diventarlo quando nega il carattere fuzzy sfumato e controverso di molte delle sue conclusioni. Nuove malattie create dalla diagnostica medica, prolungamento artificiale della vita e della morte, potenzialità delle staminali embrionali o adulte, cambiamento climatico, sostanze cancerogene, ogm: su questi e altri temi si fronteggiano modelli interpretativi e temi di pensiero rivali, e i dogmi servono solo a...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/04/la-teoria-del-dr-hamer-e-la-magia-come.html

Pavullo. Dalle calorie alle molecole – Scrive Marinella: “Equofrignano, conferenze tenute da Giorgia Gandolfi, naturopata e docente delle medicine integrate, per promuovere le proprie innate capacità di auto-guarigione e aumentare l'aspettativa di vita in salute. Ingresso gratuito su prenotazione: info@equofrignano.it”

Dalle molecole all'uomo e dall'uomo a... - Pian piano tutti i terreni e tutte le falde acquifere saranno inquinate. L’acqua diventerà un bene preziosissimo e l’agricoltura, che sino a pochi anni fa era fonte di nutrimento per l’uomo, diventerà la causa della sua rovina. Inoltre la detenzione di sementi brevettate e la trasformazione dell’ambiente porterà a carestie indicibili ed allo sterminio di intere popolazioni.
A chi interessa tutto ciò? Non è solo un meccanismo di sfruttamento economico, dietro c’è una sorta di piano strategico per il dominio del mondo... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/bioregionalismo-e-biologia-dalle.html

Roma. Flash Mob – Scrive Lista No Nato: “12 aprile 2017 in Piazza Barberini Roma - manifestazione indetta da Eurostop contro il pericolo di interventi militari in Siria (e Corea), dalle ore 12 alle 17. No War Roma e Lista No Nato aderiscono all'iniziativa. Info. rosamaria.coppolino@gmail.com"

Lucca. Lo sgambetto - Scrive Marco Palombo: "Al minuto 1.03.00 del filmato poco dopo la partenza della carica, un giovane manifestante sfugge alle manganellate con uno sprint notevole, un militare lo sgambetta volontariamente. Su un campo di calcio sarebbe stato punito con calcio di punizione o un rigore. Qui l'unica punizione possibile sarebbe diffondere i fotogrammi, magari estrapolandoli dal filmato di 2' 30 ' - Vedi: http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/toscana/lucca-corteo-antagonisti-contro-g7-esteri-cariche-della-polizia_3066157-201702a.shtml

Ciao, Paolo/Saul
…......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Quando si diventa famosi
pur rimanendo mortali
ogni nostra banalità
sale sul palcoscenico
ed acquista un valore che non ha
e questo fenomeno si chiama
la cacca di Giulio Cesare”
(Paolo Mario Buttiglieri) 

Nessun commento:

Posta un commento