Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 1 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 2 aprile 2017 – Verso la Festa dei Precursori, illuminazione zen, comunicare è un dovere, immigrazione forzata, rimodellare l'Europa, la vittoria contadina...



Care, cari, tutti gli anni festeggiamo la nascita del Circolo Vegetariano VV.TT., che fu inaugurato nella Valle del Treja il 26 aprile del 1984. Ma dal 2010 l’associazione si è trasferita a Treia -appunto-, anche se sembrerebbe un gioco di parole questa è una verità. Dal Treja a Treia cambia solo una linguetta, ma si pronuncia allo stesso modo. Qui a Treia i vegetariani non sono molti, anzi  veramente pochi, ma pian piano tendono ad aumentare e lo scopo della Festa dei Precursori è anche quello di divulgare un sistema di vita più naturale ed ecologico, portando avanti tematiche utili alla riscoperta dei valori comunitari, della solidarietà, della spiritualità laica e della cultura bioregionale. La Festa inizia la mattina del 23 aprile 2017 con una escursione erboristica lungo le rupi di Treia, accompagnati da Aurora Severini,... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/01/treia-festa-dei-precursori-dal-23-al-25-aprile-2017-comunicato-stampa-e-scaletta-degli-interventi/

Roma. Eritrea – Scrive F.G.: “Roma, l'8 aprile, alle ore 16, in Via Buonarotti 12, sede CGIL, Fulvio Grimaldi presenta il docufilm ERITREA, UNA STELLA NELLA NOTTE DELL'AFRICA". Si parlerà dei conflitti suscitati dalla nuova aggressività imperialista, con particolare riferimento all'assalto neocolonialista al continente Africano, dove l'Eritrea rappresenta una straordinaria esperienza di resistenza, progresso e autodeterminazione. Info. fulvio.grimaldi@gmail.com”

Zen. L'illuminazione alla portata di tutti – Scrisse Osho: “L’illuminazione è semplicemente il vostro stato naturale. Questo è il grande contributo dello Zen. Tutte le altre religioni vi chiedono principalmente di credere. Lo Zen no. Tutte le altre religioni vi chiedono di credere in dio, nel paradiso, nell’inferno. In tutte le altre religioni dovrete credere a un numero infinito di cose. Nello Zen non vi sarà richiesto...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/chiunque-e-un-illuminato-se-vuole.html

Pentole in viaggio da Blera al Cilento – Scrive CIR: “...abbiamo un onorevole compito per qualcuno munito di un mezzo spazioso. Ad oggi sono bloccate a Blera ancora tutte le pentole e gli attrezzi per fare un raimbow, serve qualcuno che le passi a prendere e le porti urgentemente in Cilento, esiste un adeguato rimborso spese per questa missione. Info. giuliettablu@hotmail.com”

Comunicare. Dovere sociale – Scrive Giorgio Vitali nel giorno del suo compleanno: “Credo nella rivoluzione informativa perché è l'unica rivoluzione possibile. Aumentare il grado di consapevolezza è l'unica VERA rivoluzione. Ritorno col ricordo a quando scrivevo su periodici liceali, e poi universitari. Negli anni cinquanta facevo lo strillonaggio di questi effimeri periodici (di cui ho ancora copie nascoste)” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/01/informare-e-un-dovere-sociale-il-percorso-comunicativo-di-giorgio-vitali/

Commento di Petrus Aloisius: “La vera rivoluzione è quella culturale, solo attraverso il Sapere e la vera Cultura è possibile sovvertire lo stato pessimo di cose presenti!”

Vecchie leggi elettorali. Non buone (per il m5s) – Scrive Vincenzo Zamboni: “Da una conoscente che guarda la tv sono appena stato informato che i vertici m5s hanno appena spiegato al telegiornale che il "mattarellum" non va bene perché.....è una legge vecchia, del '91. Il che, come motivazione, è pari all'ipotesi di invocare l'abolizione del teorema di Pitagora perché ha 2500 anni e la geometria euclidea perché ne ha 2300. Più sorprendente del fatto che i politici continuino a dire pubbliche bestialità c'è la sgradevole circostanza che enormi folle di cittadini ed elettori continuino a seguirli, credendo a simili personaggi. Non se ne può più.”

Europa. Populisti convitati di pietra – Scrive Michele Rallo: “...è proprio il populismo il convitato di pietra di questi assai strani festeggiamenti sulla fondazione della UE. Anzi, non sarebbe azzardato dire che il 60° farlocco di Roma è stato concepito per esorcizzare, dopo il trionfo del populismo inglese e l’uscita della Gran Bretagna, la possibile vittoria del populismo francese alle imminenti elezioni presidenziali d’oltralpe. Già, perché i sondaggi veri sul voto francese dicono cose ben diverse rispetto a quelli offerti al pubblico. Secondo i bollettini ufficiali...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/01/leuropa-festeggia-il-venticinquennale-con-libagioni-festini-e-cotillons/

Muoia renzione con tutti i renziei – Scrive Rossella Rod: "Non vi lasceremo soli" aveva detto Renzi and Company ai terremotati. Nulla è stato fatto come era prevedibile dal momento che aveva speso i loro soldi per i bonus elettorali. Ora i terremotati protestano contro il governo Gentiloni ombra del governo Renzi. E i piddini vanno a votare per Renzi alle primarie del Pd. Ma chi è questa gente? Sadomasochisti , suicidi o ciechi abbagliati dalle parole del venditore di sventure? Il Pd renziano deve essere buttato nella spazzatura e con lui tutti i suoi sostenitori? Se vogliamo bene al nostro paese dobbiamo lottare affinché ciò avvenga...”

Immigrazione forzata a caro prezzo – Scrive Fernando Rossi: “Le aree da cui milioni di persone fuggono sarebbero dei paradisi se fossero state date loro la metà delle risorse che la grande finanza e i suoi governi hanno impegnato nel fare le guerre, corrompere i collaboratori dei governi che si intendono rovesciate, armare, istruire e pagare le bande terroristiche, più i 6 miliardi dati alla Turchia per fermare i migranti prima della Grecia (già finanziariamente depredata e socialmente distrutta), più quelli dati alle bande al potere in Libia, Kosovo e Ucraina, più i miliardi spesi dai governi italiani per guerre, sostegno ai terroristi (ma ’buoni’, perché guidati dalla Nato), pattugliamenti, accoglienza migranti, finanziamento alle cooperative e Comunione Liberazione per ospitare i profughi/ rifugiati/ migranti, ecc. ecc. - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/linnaturale-immigrazione-voluta-dal.html

P.S. - “So che molti ‘sinistri’ (venuti meno da anni al dovere di servire il loro popolo ed accodatisi a capi aderenti a logge massoniche della grande finanza che ha voluto la globalizzazione per estendere il suo dominio sul mondo), torneranno ad accusarmi di essere un razzista e/o un rosso-bruno, ma avevo 15 anni quando ho smesso di voler piacere a tutti e in seguito ho anche sviluppato una grave allergia per le ipocrisie.”

Rimodellare l'Europa – Scrive Umberto Bianchi: “Rimodellare l’Europa si può e si deve, proprio nel nome delle differenze. Non più un unico mega stato a conduzione anglo americana o, in subordine, germanica, bensì una Confederazione di Stati Indipendenti, liberi nelle proprie scelte esistenziali, da quelle di natura meramente economica a quelle di ordine organizzativo ed istituzionale e via discorrendo, ma accomunati da un vincolo spirituale che risale alla notte dei tempi. E’ il vincolo rappresentato da quelle radici indoeuropee che tutti temono di riaffermare...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/rimodellare-leuropa-in-chiave-indo.html

Pasqua. Appello per risparmiare l'agnello – Scrive AVA: “Nei giorni che precedono la Pasqua milioni di animali verranno uccisi per deliziare il palato degli umani. Per il giorno delle Palme proponiamo un volantinaggio davanti il sagrato delle chiese per sensibilizzare il mondo religioso alla sofferenza degli animali. Si invita chiunque fosse disponibile a  stampare quante più copie potete e di organizzarvi, ognuno nel proprio quartiere, possibilmente in due, e distribuire la locandina nei pressi del sagrato, non sul sagrato, prima o dopo le messe nel giorno delle Palme.”

L'agricoltura contadina vincerà – Scrive ARI: “...tutti devono sapere che l’agricoltura contadina nutre l’Europa - ha detto Antonio Onorati in occasione del confronto romano del 25 marzo - I cosiddetti piccoli contadini producono oltre il 70 per cento del cibo consumato nell’Unione Europea. Danno occupazione a almeno 25 milioni di persone, dopo gli stati dunque i contadini sono il maggior datore di lavoro in Europa. Mantengono vive le aree rurali, che altrimenti si spopolano, con tutte le conseguenze ambientali e sociali che sono sotto i nostri occhi.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/antonio-onorati-lagricoltura-contadina.html

Vincere, vinceremo? Ciao, Paolo/Saul

…...........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se stai odiando qualcuno
forse ti stai reprimendo
lascia andare il respiro”
(Paolo Mario Buttiglieri)





Nessun commento:

Posta un commento