Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 8 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 9 aprile 2017 – Meditazione ma non separazione, il ponte leggendario di Rama, Siria delenda est?, l'immigrazione che non ci dicono, ecologia per la sopravvivenza...


Risultati immagini per Meditazione ma non separazione

Care, cari, “....io farò una meditazione condivisa per la pace, pare che in Siria ci sia una forte energia della Dea e che la cabala voglia soffocare questa forza. Farò la meditazione seguendo un video, in tal modo la meditazione è sincronizzata, sei interessato? A me la pagina Disclosure News Italia piace molto ed è in linea con il mio pensiero. Qui si parla di sincronizzare una meditazione, tutti uniti, ha un grandissimo potere. E' in corso una battaglia planetaria tra le forze della luce e la cabala, io sto con la luce ovviamente. Tu non sei obbligato... Questa battaglia in corso è stata profetizzata, si tratta della battaglia che annuncia l'avvento del regno di Shambala. In questo momento un'entità plasmatica potentissima che ci ha condizionati per millenni è in fase di dissoluzione, si sta trasformando in luce. Ma ripeto non sei obbligato a credermi. Per me è così, scusami per il disturbo...” (M.M.)

Mia rispostina: “Mah, non sono molto portato per queste “meditazioni” su appuntamento telematico ad orario ed a tema... la meditazione è qualcosa che si svolge durante tutto l'arco della giornata, è un senso di presenza, dargli uno scopo è come inquinarlo. E poi non la chiamerei meditazione al massimo direzionalità del pensiero. Questo modo di stare con la luce è opinabile e ci pone in una parte di essa... La luce tutto comprende. Non sezionare la luce in buona o cattiva restando nella propria natura è ciò che chiamo meditazione. Il pensare positivo è un gioco nel divenire, come ben disse lo stesso Osho: “Il pensare in positivo, ha condotto l’America su una strada sbagliatissima. Si limita a dare speranza alla gente, a persone che stanno perdendo ogni speranza”. Ma se tu in quella “speranza”credi allora agisci di conseguenza.... in sintonia con il tuo sentire. Tranquilla non mi hai arrecato alcun disturbo, la condivisione di idee e sentimenti fa parte del rapporto umano, anche se non sempre tali idee e sentimenti corrispondono... Persino i più grandi saggi hanno enfatizzato aspetti della verità che apparentemente differiscono. L'importante è non trasformare le differenze in antagonismo. Buona vita a Te!”

Ramayana. Scoperto il ponte leggendario? – Scrive Riccardo Oliva: “La scoperta, fatta attraverso fotografie satellitari dalla agenzia NASA, riguarda un ponte leggendario realizzato nel Treta Yuga, Età dell'Argento, che il Dio Hanuman utilizzò per far passare il suo esercito di uomini-scimmia in aiuto al Signore Sri Rama...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/il-ramayana-aveva-ragione-scoperto-il.html

Panaro. Oz Beach - Scrive Stefania: “Umanità splendente, siete tutti invitati a partecipare ad uno splendido evento nel parco del fiume Panaro. Creativo Sostenibile e Armonico. Percorsi, pranzo al sacco ... e tanto altro... Info. 3392481248”

Il lupo perde il pelo ma non il vizio... Scrive Vincenzo Zamboni: “Un futuro di pace e serenità? Putin ha riunito il Consiglio supremo di guerra. Ha ribadito che quello che è accaduto in Siria è un'aggressione a un paese alleato. L'allerta è massima, Trump o è incosciente oppure vuole la guerra. Due abitudini molto amerikane. Tipiche del governo di Washington, il più sanguinario del pianeta...”

Siria. Delenda est? - In Siria, non c'è nessuna banca centrale Rothschild. La Siria ha vietato gli alimenti geneticamente modificati e la coltivazione e l'importazione degli stessi. La Siria si oppone all’espansionismo di Israele e alla sua apartheid verso i palestinesi. La Siria è l'ultimo ostacolo che impedisce l'asservimento dell'umanità e la creazione dello stato sionista della Grande Israele.... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/laccordo-satanico-tra-sion-e-usa-e-le.html

Commento di Georges Abou Khazen,arcivescovo di Aleppo: "...l'ipocrisia degli Stati Uniti non cambia mai. Dagli americani bisogna aspettarsi di tutto. Non hanno diritto di decidere loro per noi. Devono lasciare che sia il popolo siriano a decidere chi vuole al governo. Chi è mai il presidente USA per decidere queste azioni militari senza il Consiglio di sicurezza? Nessuno lo ha nominato arbitro o gendarme del mondo"

USA all'attacco del mondo (libero). Seguiamo un tracciato – Scrive Paolo Sensini a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/07/no-alla-guerra-daggressione-usa-contro-la-siria-comunicato-stampa-del-7-aprile-2017/ -: “...proviamo a collegare i puntini: giorni fa il paladino dei diritti umani Alexej Naval'nyj organizza manifestazioni anti-Putin in diverse città russe che, nonostante il molto fumo e poco arrosto, ottengono una copertura clamorosa sui grandi network internazionali. Di lì a breve un attentato nella metropolitana di San Pietroburgo uccide 14 persone con decine e decine di feriti. Infine, a qualche giorno di distanza, esplode un'arma chimica vicino a Idlib la cui responsabilità viene subito attribuita al presidente siriano Assad...” Continua in calce al link segnalato

Altro Commento – Scrive Pars Today: “Ron Paul ha affermato che dell’attacco è stata falsamente accusata la Siria e il presidente Bashar al-Assad. Secondo Paul, l’attacco è una sorta di operazione segreta specificamente progettata per costringere Trump a cambiare la sua politica..." - Continua in calce al link sopra segnalato

L'immigrazione che non ci dicono... – Scrive Marcello Foa: “Occorre analizzare con lucidità il tema scottante dell’immigrazione, che, purtroppo, è contaminato da una propaganda martellante, quasi sempre emotiva e illusoria, avanzando soluzioni concrete, ad esempio quella di usare la leva finanziaria nei confronti dei Paesi che di fatto non fanno nulla per fermare la partenza dei barconi o di stabilire nuove linee guida affinché l’immigrazione diventi davvero virtuosa e qualitativa. Dunque ben diversa da quella che sta portando nei Paesi europei un melting pot, ovvero un amalgama eterogeneo di etnie e religioni, tanto impetuoso quanto profondamente destabilizzante e, in sé, tutt’altro che umanitario...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/limmigrazione-che-non-ci-dicono.html

Come aiutare i terremotati – Scrive Fabrizio Garbarino: “Come concretamente contribuire a risollevare una condizione assai difficile per le comunità locali, sicuramente ostacolata dalla macchina istituzionale, oggi ancora più "burocratizzata" del passato...? Un forte invito viene rivolto ad acquistare prodotti provenienti dalle zone terremotate ed a trascorrere un periodo delle ferie estive nelle zone del cratere sismico, nelle regioni Lazio, Abruzzo, Marche ed Umbria. Soprattutto nelle aziende agrituristiche, le quali versano in grave difficoltà, pure per la paura di nuovi sismi...”

L'uomo preistorico viveva di erbe spontanee - Scrive Scienze: “...una squadra di esperti ora suggerisce che una grande varietà di piante sarebbe stata una caratteristica importante dell'alimentazione molto prima dagli albori dell'agricoltura. Il sito di Gesher Benot Yàaqov conserva anche alcune delle prime prove di un utilizzo del fuoco controllato. La conoscenza dell'ambiente ha permesso agli ominidi di sfruttare le piante stagionali, permettendo loro di abitare nella stessa posizione durante l'anno...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/08/i-nostri-antenati-erano-vegetariani-e-vivevano-di-erbe-spontanee-dagli-avanzi-preistorici-ritrovati-gli-studiosi-hanno-ricostruito-la-vera-alimentazione-paleolitica/

Mio commentino: “A Treia, il 23 aprile 2017, primo giorno della Festa dei Precursori, faremo un esperimento di ricerca e raccolta di erbe spontanee accompagnati da Aurora Severini. Partenza  alle ore 10 dalla sede del Circolo Vegetariano VV.TT. in  Vicolo Sacchette 15/a (vicino Porta Montegrappa). Il pic nic collettivo che segue  si tiene alle ore 13.30 nel giardino del Circolo, ognuno porta qualcosa. Partecipazione gratuita. Prenotazioni: 0733/216293 – circolovegetariano@gmail.com

Ecologia per la sopravvivenza – Reminder di Claudio Martinotti Doria: “Credo che allo stato attuale delle cose in Italia, come persone oneste ed integre, in quanto tali desiderose di mantenersi coerenti con l'etica esistenziale finora applicata (con sempre maggiori oneri, fatica e penalizzazioni di ogni genere), non rimanga che attuare i comportamenti sotto elencati, per dare il proprio contributo al necessario cambiamento, accelerando quindi il fallimento traumatico dello stato liberticida e parassitario (cioè la sua riduzione ai minimi termini, come dovrebbe essere per garantire essenziali valori di libertà ed autonomia alla popolazione)...” -Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/12/ecologia-povera-consigli-pratici-per.html

Ciao, Paolo/saul
…...........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Il pesce vivo è capace di nuotare controcorrente, ma il pesce morto inevitabilmente seguirà la corrente" (Eraclito)

…..................

“Verrà un giorno che l'uomo si sveglierà dall'oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo.” (Giordano Bruno)


Nessun commento:

Posta un commento