Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 6 agosto 2017

Il Giornaletto di Saul del 7 agosto 2017 – Insensibilità verso la vita, tutta vita a Treia, biopsicologia e comunicazione, ebrei esseni, Grottammare: l'ape di Edipo re, il ragionamento spirituale...


Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Care, cari, considero il principale nemico della civiltà umana, e la causa della maggior parte dei delitti, l’insensibilità del cuore, l’indifferenza verso la sofferenza altrui, l’incapacità di condividere le necessità vitali dell’altro, l’incapacità di dar valore alla vita, in tutte le sue manifestazioni. Considero la mancanza di compassione il vero cancro del genere umano, ciò che maggiormente preclude la realizzazione personale, sociale, civile. Un uomo sensibile, capace di percepire il dolore degli altri come potrebbe essere un assassino, un ladro, uno stupratore?... (F.L.M.) - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/06/alla-radice-della-violenza-chi-puo-uccidere-un-animale-potra-uccidere-anche-un-uomo/

La miglior legge elettorale – Scrive V.Z.: “...abrogando le deforme truffa intervenute dagli anni '90 in poi, recuperiamo la legge elettorale del 1946, perfettamente costituzionale e perfettamente funzionante, tant'è vero che la abbiamo impiegata per quasi mezzo secolo. "Cambiare le regole" per peggiorarle è utile? A buon intenditor poche parole...”

Treia, 5 e 6 agosto 2017. Partecipazione ai festeggiamenti della Disfida col Bracciale – A modo nostro, Caterina ed io, abbiamo voluto partecipare ad una serata importante dei festeggiamenti della XXXIX Disfida col Bracciale, e la sera del sabato 5 agosto 2017 siamo andati prima di tutto a visitare la mostra artigiana nei locali dell'ex Trea, dove ci siamo fermati a chiacchierare un po' con gli espositori, per incoraggiarli a resistere e reggere il posto malgrado il caldo torrido, poi ci siamo trovati in piazza della Repubblica seduti ai tavoli di Miché, in bella posizione strategica a goderci pizza e spettacolo. La prima esibizione della serata, chiamata “notte bianca rossa”, è stata quella della Banda Bassotti di Lucca venuta in visita di gemellaggio bandistico con la Banda di Treia presieduta da Paolo Damiani...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/08/treia-5-e-6-agosto-2017-partecipazione.html

P.S. Il filmino girato a mia insaputa da Danizete e Donatello https://www.facebook.com/danizete.dasilva/videos/747216685451384/ - della serie Semel in anno licet insanire.

Biopsicologia. La comunicazione attraverso gli elementi – Scrive Ciro Aurigemma: “In Fisica si dice che tutto è energia, in varie forme e frequenze. In neuro-psico-fisiologia che è una integrazione tra psicologia cognitiva, fisiologia e neurologia, si afferma che i nostri sensi sono in realtà dei trasduttori di forme di energia fisica in altre forme di energia biochimica che entra in risonanza col nostro DNA e con il nostro sistema nervoso e col cervello. Quindi possiamo scientificamente dimostrare che tutto è comunicazione: anche le informazioni che riceviamo dall’ambiente, siano sonore, luminose, gustative, olfattive, tattili, trasmesse tramite l’aria, il corpo e tramite l’acqua...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/biopsicologia-comunicare-attraverso-gli.html

Bombe oneste? – Scrive Antonio Bontempi: “.... in Sardegna gli operai della fabbrica di bombe dicono: «No alla riconversione, il nostro è un lavoro onesto!» - Solo scuse. Troppe scuse. Basta scuse. Chi lavora in qualsiasi comparto, ramo, servizio … fino al cappellano militare …. è responsabile diretto delle guerre. Dopo l’operaio che fa le bombe viene il soldato, che si nasconde dietro gli ordini del superiore … e poi il superiore che si nasconde dietro gli ordini del generale e poi il generale che si nasconde dietro l’interesse nazionale. Solamente dicendo le cose come stanno la guerra forse uscirà dalla storia. Da italiano mi sento moralmente responsabile di ogni morto provocato dai nostri soldati o dai nostri alleati o dalle armi da noi prodotte. Ed ho un senso di colpa enorme nel non fare abbastanza per impedirlo...”

Esseni. Antichi ebrei vegetariani – Scrive Franco Libero Manco: “Per gli Esseni essere benevoli verso gli animali era una regola di vita. Significativo era il giuramento che l’adepto doveva pronunciare: “Giuro di adorare ed onorare Iddio, di serbare giustizia e carità alle sue creature, di non nuocere a nessuno…”. Furono il primo popolo che condannò la schiavitù. Non mangiavano carne, né bevevano liquidi fermentati. Si dedicavano alla musica e suonavano vari strumenti musicali...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/06/antichi-ebrei-vegetariani-gli-esseni-la-loro-storia-e-filosofia-di-vita/

L'unico vero dio, di cristiani musulmani ed ebrei – Commento di Joe Jo Bass all'articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/il-nuovo-vecchio-tempio-di-gerusalemme.html?showComment=1502003707744#c5077730456774268007 -: "Secondo gli Atei, Gesù non è mai esistito, e se lo fu non fu Colui sul quale si costruì un Mito. Anche il più fervente dei Credenti metterebbe a dura prova la propria Fede leggendo "La vita di Gesù" di Marcello Craveri. Opportunamente mai più ristampato da Feltrinelli ... dopo la morte del titolare Giangiacomo. Invece leggendo i libri di Leo Zagami, massone del 33° grado, si apprendono curiose cose sulla Massoneria in Vaticano, cose che l'esorcista Padre Amorth condivideva...” - Continua in calce al link segnalato

Ruderi del Castello di Grottammare. Edipo Re. Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “...Ci sono tutti, stasera, oltre a grilli e cicale confusi dal caldo: il geco, impertinente come il ragazzaccio che fu prima di mutarsi in rettile al tocco rabbioso di Cerere offesa, imprendibile lampo screziato sui ruderi così mal restaurati del Castello; e c’è quell’ape intrepida che, non paga di ascoltare Vincenzo, ne ha cercato e conquistato il contatto epidermico, s’è infilata nell’ampia tunica edipica, ha lasciato il segno rovente sulla spalla dell’attore che - stoico - non s’è fermato, facendo così più reale il pathos del re sventurato, più aspro il dolore dell’infelice stirpe di Labdaco” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/ruderi-del-castello-di-grottammare.html

Valutazioni USA – Scrive U.T.: “Gli Usa stanno in queste ore valutando l'opzione militare. "Se mi chiedete se stiamo preparando piani per una guerra preventiva rispondo di sì, una guerra per porre fine alle minacce di un attacco nucleare della Corea del Nord verso gli Stati Uniti", ha affermato McMaster.”

Commento di M.C.: “Ricordiamo a Trump che il primo test nucleare sugli esseri umani è stato fatto dai tuoi predecessori nel lontano 6 Agosto 1945... quindi la Corea a confronto di ciò che avete fatto voi americani e come se giocasse a gavettoni....”

Il ragionamento “spirituale” resta nel dominio della concettualizzazione - La capacità, in termini concettuali dell'intelletto, di descrivere la realtà, quella percettibile e quella del pensiero, in modo consequenziale e logico, è un grande vantaggio allorché si voglia estrinsecare un percorso lineare. Il suo uso invece è di poca utilità dovendo affrontare un discorso “olistico” -come è appunto quello dell'ecologia profonda e della spiritualità laica. Certo possiamo avvicinarci, attraverso un'accorta cernita di “parole e significati”, di concetti ed immagini.. Per questo trovo che il messaggio dei pittogrammi – ideogrammi cinesi sia molto più vicino a quanto tu chiedi alla semantica del linguaggio. C'è un tentativo di trasmettere anche la “visione”... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/il-ragionamento-spirituale-resta-nel.html

Ciao, Paolo/Saul

…...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L'altro lato della morale . Confucio pensò di poter convertire alla sua morale un famoso ladro di nome Koshi, così si recò nel suo covo e cominciò ad impartirgli i suoi insegnamenti. Ma Koshi si stancò ben presto della predica importuna. "Sei più puerile di un bambino - sbottò infine il ladro - la tua morale sarà buona per te ma per me non vale niente. Insegnami l'altro lato della morale se vuoi che comprenda!" Fu quella una grande lezione per Confucio.”




1 commento:

  1. Scrive Vito De Russis:

    "Sostiene Antonio Bontempi, nel suo "Bombe oneste?", che "Da italiano mi sento moralmente responsabile di ogni morto provocato dai nostri soldati o dai nostri alleati o dalle armi da noi prodotte. "

    Credo che siano tanti e tanti gli italiani che vivono come Antonio.
    Mi permetto di informarli con due dati con la speranza di farli meditare (almeno) un poco.

    Tempo: da marzo 2003 a dicembre 2011.

    A. Guerra in IRAQ. Divise e armi. 4.500 Soldati USA morti nei combattimenti. 4.500 funerali di Stato.

    B. Pace in ITALIA. NO divise e NO armi. 42.350 persone morte negli incidenti sulle strade italiane. Zero funerali di Stato e, forse, senza tocchi di campane. E, forse, nessuno pensa che di circa 42.350 persone è la città di Lodi (o Imperia, Biella, ecc.).

    Come era la situazione in IRAQ e ITALIA prima e dopo quel periodo (da marzo 2003 a dicembre 2011)?

    A. IRAQ. Niente guerra e Zero divise, zero armi che sparano, Zero soldati morti prima e dopo. Perchè le guerre hanno un inizio ed una fine.

    B. ITALIA. Pace ininterrotta prima e dopo. NO divise e NO armi. E' ininterrotta la carneficina sulle strade italiane.

    Allego il "mortegramma piatto" dal 2000 al 2014 dell'indice di mortalità sulle strade di Roma Capitale.
    Dal 2001 al 2010, secondo la UE, dovevamo ridurre i morti del - 50 %.
    Dal 2011 al 2020, secondo l'ONU e la UE, dobbiamo ridurre i morti di un ulteriore - 50 %.
    Se non ci fosse stata la crisi mondiale (iniziata a luglio 2007) con la riduzione annuale di due cifre percentuale della vendita dei carburanti, non avremmo registrato nemmeno quelle variazioni.
    A Roma Capitale ci sono i Palazzi con i vertici Politici di questo Paese ma non risultano effettuati funerali di Stato.
    Il costo sociale annuale a Roma a causa della incidentalità stradale è circa 1,2 miliardi di euro.

    Dopo Antonio c'è V.Z. che pone il problema della legge elettorale per le elezioni politiche italiane.

    Caro V.Z.,
    dalle (difficili) elezioni dell'aprile 1948 alle elezioni del 1994, è stato tutelato, rispettato ed applicato il potere sovrano del popolo italiano che ha reso sovrano il Parlamento (945 membri: 2/3 pari a 630 della Camera; 1/3 pari a 315 del Senato).
    Qualche problema lo pose il Mattarellum.
    Nel 2006, con l'avvento del Porcellum , venne espropriato il popolo della sovranità dell'art. 1 (popolo obbligato ad omologare, con una croce, la nomina dei 2/3 deputati del Parlamento effettuata dai padrini delle liste elettorali). Pertanto il Parlamento, dal 2006, sta operando senza sovranità e tutti - dal Presidente della Repubblica in poi - fanno finta che non è cambiato niente."

    RispondiElimina