Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 7 agosto 2017

Il Giornaletto di Saul del 8 agosto 2017 – Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda, animali come esseri umani, emozioni in poesia, il genere umano è in pericolo, il messaggio ecologista del Circolo VV.TT., il concetto di Dharma (secondo Sri Krishna)...


Risultati immagini per Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda

Care, cari, oggi ricorre il Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda, ovvero il giorno della sua “dipartita” che avvenne l’8 agosto del 1961. Di un santo si dice che “ha lasciato il corpo” ma anche questo modo elusivo di descrivere la sua continuità non è propriamente corretto. Un realizzato non va e non viene, non prende e non lascia, egli semplicemente è… Ma nei modi formali della rimembranza, per quanto riguarda le cose del mondo, ricordiamo la sua “venuta” sulla Terra -che ci ha consentito di conoscere Nityananda in quella forma. Egli è il mio “nonno” spirituale, il Guru del mio Guru, ed il nonno si ricorda sempre con affetto e rispetto. Perciò oggi nel canto del mezzogiorno lo ricorderemo, Caterina ed io e chi vorrà esserci. Stasera, 8 agosto 2017, andremo con un gruppo di amici a Contrada Fontenoce di Recanati, per una cenetta vegana sotto la luna piena, con le verdure dell'orto di Gigliola Rosciani.

Animali = esseri umani - ...a partire dalla fine degli anni '80 sino ai primi anni '90 del secolo scorso, quando ancora il circolo vegetariano VV.TT. aveva sede a Calcata, abbiamo raccolto migliaia di firme affinché lo status di "esseri umani" venisse riconosciuto a tutti gli animali, erbivori compresi. Ovviamente se ciò avvenisse comporterebbe immediatamente la chiusura di tutti gli allevamenti e di tutti i mattatoi. Ricordo che inviai agli allora governanti quella richiesta, cercando di sensibilizzare anche l'allora presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/08/07/anche-gli-altri-animali-sono-esseri-umani/

USA. Assassini senza pietà - Non contenti di aver sganciato la prima bomba atomica sul Hiroshima, il 6 agosto 1945, umiliando un Giappone che stava trattando la resa, gli USA reiterano il delitto gettando un altro ordigno nucleare su Nagasaki il 9 agosto dello stesso anno. In tutto uccisero 280.000 innocenti, per non parlare delle centinaia di migliaia che morirono negli anni successivi per gli effetti delle radiazioni. Per questo e per tutti gli altri ignominiosi crimini commessi durante la loro tragica storia gli USA pagheranno una penale molto pesante... la legge di causa/effetto non perdona!”

Emozioni... (chiamale se vuoi) – Scrive Simon Smeraldo: “ alla base della maggior parte delle poesie e dei poeti c'è la descrizione di un'emozione, parola grossa che definisce qualcosa che è diventato un altro idolo - parallelo e alternativo alla scienza - dei nostri giorni e del nostro mondo fatto di escapismo e di alienazione. Ci si rifugia nell'alibi dell' "emozione" per giustificare qualsiasi sciocchezza - o anche solo il chiudersi a riccio per evitare gli oltraggi del mondo. Ecco che per costoro le emozioni sono il non plus ultra dell'evoluzione umana, dimostrandoci quanto poco ( o niente) ci si sia evoluti, giacché le emozioni le provano financo gli animali....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/07/emozioni-tu-chiamale-se-vuoi-la-mia-fine-e-il-mio-inizio/

La scoperta della “siccità calda” - Scrive Greenpeace: “Ciao Paolo, quest’estate in Italia gli effetti del caldo torrido si stanno facendo sentire. Tra questi, la siccità, fino ad ora erroneamente trascurata, è sotto gli occhi di tutti. I bacini lacustri si stanno ritirando, i letti dei fiumi sono ormai in secca. Siamo in “emergenza acqua” ed è previsto che l’Italia rimarrà sotto la morsa della siccità fino a fine estate....”

Mio commentino: “Sarà opportuno che iniziamo tutti a risparmiare acqua... Non sprechiamone nemmeno una goccia, se possibile, e ricicliamola al massimo!”

Il genere umano è in pericolo – Scrive Mario Marietto: “...i processi psichici primitivi che abbiamo dentro vengono proiettati all'esterno e incontrano quelli degli altri e si amplificano... diventano meta comunicazione sociale e creano tendenze sempre + strutturate distruttive,che creano caos e aumentano l'entropia nel pianeta l'organizzazione, l'ordine diventano sempre più pallidi e incerti e il grado di disordine aumenta sempre di + ma questo grado di disordine non è solo fisico, ma soprattutto psichico...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/08/07/il-genere-umano-e-in-pericolo/

Diceva Lucio Anneo Seneca: "Sono più le cose che ci spaventano di quelle che ci minacciano effettivamente, e spesso soffriamo più per le nostre paure che per la realtà."

Brescia. Buone nuove per le volpi – Scrive Carlo Consiglio: “L’Ufficio territoriale regionale di Brescia aveva autorizzato l’abbattimento per 5 anni delle volpi adulte e cuccioli, anche nelle tane. Le associazioni LAC, LIPU, ENPA e LAV ricorrevano al TAR della Lombardia, sezione di Brescia, che il 6 agosto 2017 con ordinanza 385/2017 sospendeva il decreto impugnato. Nell’ordinanza il TAR osserva che il concetto di prevenzione di danni zoo-agro-forestali non si può estendere alla produzione di selvaggina e che gli abbattimenti non possono essere affidati a persone diverse dalle guardie provinciali. Il ricorso sarà discusso nel merito il 13 giugno 2018 e quindi il piano di abbattimento è congelato per quasi un anno...”

Il rame aiuta l'igiene – Scrive Rita De Angelis: “Il rame ha un alto potere antibatterico, infatti l’80% delle infezioni che si diffondono toccando oggetti contaminati da virus e batteri, che rimangono sugli oggetti creati con comuni materiali quali per esempio la plastica, non sussiste se questi ultimi sono antibatterici, come nel caso del rame e delle sue leghe. Per queste ragioni la tecnologia moderna sta studiando la realizzazione di un mouse in rame antibatterico, creato per lavorare a computer senza pericolo di diffondere o creare infezioni!...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/il-rame-aiuta-ligiene.html

Torture contro l'infanzia – Scrive Giuseppe Altieri: “Qualcuno mi spieghi che utilità ha iniettare 30 secondi dopo il parto alluminio nel cervello dei bambini (vedi: https://2.bp.blogspot.com/-ANTY6Dn0ilo/WYTn00evcXI/AAAAAAAAUe8/owJmGd9-PlMSOmKD42wvsJjTpntWW7rxwCLcBGAs/s400/20638733_10211295895608032_4852066948024272330_n.jpg -) questa non è medicina è tortura, rifiutatevi di far fare inutile vitamin K ai neonati, per giunta col mortale Alluminio!”

Messaggio ecologista in Circolo - Finché si continua a vedere l’uomo e la donna come separati dal resto del mondo non avviene quel processo alchemico trasmutativo della coscienza in termini di condivisione globale dell’uomo nella natura. Il nostro è un viaggio verso ciò in cui siamo sempre stati: la casa Terra. Ed una volta realizzato che siamo già a casa possiamo cominciare a prendere in considerazione un ritmo diverso, uno stile di vita diverso della nostra presenza sul pianeta. Possiamo definirlo Armonia?.. - Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/lattuazione-bioregionale-ed-il.html?showComment=1502098134981#c4558671387567517759

P.S. - L’obiettivo sociale del circolo vegetariano VV.TT. è quello di creare una rete fra i vegetariani, gli ecologisti e gli spiritualisti laici e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi trattati. Per questo realizza, nel corso dell’anno, numerose iniziative pubbliche, tra le quali segnalo l'escursione alla grotta di Santa Sperandia, in collaborazione con Auser Treia. Partenza dalla sede del Circolo Vegetariano, Vicolo Sacchette 15/a, (Treia, in prossimità di Porta Mentana o Montegrappa) alle ore 10.00 del 13 agosto 2017. Portare cibo vegetariano da condividere per un picnic che si terrà in prossimità delle grotta stessa. La manifestazione è libera e non è coperta da polizza assicurativa (ognuno partecipa a proprio rischio e pericolo). Info. 0733/216293

Treia. Conclusa la XXXIX disfida del Bracciale - Scrive Caterina Regazzi: "Domenica 6 agosto 2017, a Treia, nell'arena Carlo Didimi (al quale il Leopardi dedicò una famosa ode) c'è stata l'attesa finalissima della XXXIX Disfida del Pallone col bracciale. Era la prima edizione post terremoto e quindi da una parte la popolazione è provata dalle difficoltà e dalla paura (c'è chi sente ancora scosse specie di notte), dall'altra c'è un forte desiderio di ripresa, complice anche l'amministrazione comunale, che mi pare si sia data parecchio da fare per consentire una buona riuscita..." - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/08/treia-finalissima-della-xxxix-disfida.html

Volontari ben pagati – Scrive Luleonin: “Si definiscono "volontari", gli operatori di Iuventa - grazie a Dio non sono tutti uguali - ma dimenticano di dire che alcuni di loro vengono ricoperti d'oro, per i servigi di taxisti del mare: fino a 10.000 euro. Un fuori-busta che la volontà la farebbe venire a chiunque, specie in tempo di crisi e di licenziamenti. Altro che balle sulla solidarietà, il "salvare vite", la fratellanza universale e via dicendo. Altro che seguire i precetti cristiani, gli appelli di papa Francesco. Qui non c'è il Dio Trino ma il Dio Quattrino. Questo traspare dopo l'inchiesta che ha portato al sequestro della nave utilizzata dai tedeschi di Iugend Rettet per trasportare i migranti dalla Libia all'Italia. I volontari dal sorriso a 32 denti andavano a prendere i migranti nelle acque libiche, a un miglio dalla costa, senza che le imbarcazioni dei disperati fossero in effettivo pericolo. Ma soprattutto facevano tutto in totale accordo con gli scafisti...”

Il concetto di Dharma secondo Krishna - Nella Bhagavad Gita viene affermato egualmente che "Tutto è Uno" e che l'Atman (L'Io Assoluto) è già perfetto in se stesso ed è presente, come intima natura, in ognuno di noi, ma allo stesso tempo vengono impartiti dei consigli sul come realizzare questa verità. In un certo senso nel testo  il saggio Krishna rivolgendosi metaforicamente ad Arjuna, il suo discepolo, lo incita ad agire, come se il piccolo io (ego), che egli riconosce come il suo sé, fosse reale. Allo stesso tempo lo istruisce a non considerare come propri i vantaggi o gli svantaggi del suo agire ma come semplice conseguenza di un espletamento dharmico...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/il-concetto-di-dharma-nella-baghavad.html

Un saluto, ciao, Paolo/Saul

…........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tenendo conto del tuo dharma, non devi tentennare. Per un guerriero, non c’è niente di meglio che combattere il male. Il guerriero che affronta una guerra siffatta dovrebbe essere contento, Arjuna, perché essa si presenta come un cancello aperto per il cielo. Ma se non partecipi a questa battaglia contro il male, subirai l’onta, violando il tuo dharma e il tuo onore.” (Bhagavad Gita II, 31-33)



1 commento:

  1. Commento di Marco Bracci a: Volontari ben pagati – Scrive Luleonin: “Si definiscono "volontari", gli operatori di Iuventa... : "Vero. Quando lavoravo come dipendente, un mio collega prese due anni di aspettativa per andare a fare il "volontario" in Sud America per una ONG gestita dalla chiesa cattolica. Come collega guadagnava 1.200€/mese, come volontario 2.000€.
    E poi è noto che le ONG servono a far passare i finanziamenti ai terroristi/rivoltosi nei Paesi africani e altrove. Le ONG ricevono gli aiuti, ma per distribuirli ai bisognosi devono pagare delle tangenti ai ribelli che controllano la zona. Più aiuti, più tangenti, più armi, più guerra. Ecco perché le nazioni ricche fanno a gara per aiutare quelle povere."

    RispondiElimina